facebook twitter rss

Area di crisi distretto pelli-calzature,
Canigola al Mise: “Riqualificazione
industriale e ammortizzatori”

DISTRETTO - La prima riguarda il Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale (Prri), la seconda gli ammortizzatori sociali. Il MiSe ha annunciato che, entro la settimana prossima, si attiverà per convocare un incontro
Print Friendly, PDF & Email

Si è tenuta ieri a Roma presso la sede del Ministero dello sviluppo economico (MiSe), la seconda riunione del Gruppo di Coordinamento e Controllo per l’area di crisi industriale complessa del distretto pelli-calzature del Fermano-Maceratese.

All’incontro, a cui ha partecipato la presidente Moira Canigola in rappresentanza della Provincia di Fermo e, su delega del presidente Pettinari, anche della Provincia di Macerata, erano presenti i componenti del Gruppo, ovvero MiSe, Ministero delle Infrastrutture, Regione Marche e Anpal, con la partecipazione di Invitalia.

“La riunione è stata molto positiva – commenta la presidente Moira Canigola – in quanto sono state individuate e definite in maniera significativa due linee strategiche d’intervento: una nel medio termine e l’altra nell’immediato. La prima riguarda il Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale (Prri), la seconda gli ammortizzatori sociali”.

Nel corso della riunione del GdCC, Invitalia ha presentato una prima bozza del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale ed ha comunicato che, entro il mese di luglio, unitamente al Mise e alla Regione Marche verrà emessa la call finalizzata ad ottenere delle manifestazioni di interesse ad investire nell’area di crisi e destinata ad imprese italiane ed estere, al fine di rilevare i fabbisogni di investimento del distretto e, quindi, definire la gamma degli strumenti agevolativi da attivare.

“La svolta più significativa – rimarca la presidente Moira Canigola – attiene agli ammortizzatori sociali. Dopo la prima riunione del Gruppo di Coordinamento e Controllo dello scorso maggio, la Regione Marche, recependo le sollecitazioni provenienti dal Tavolo Competitività e Sviluppo del Fermano, ha presentato al MiSe una lettera con la quale avanza la richiesta di nuovi ammortizzatori sociali, al fine di dare respiro ai lavoratori artigiani del territorio. Il MiSe ha annunciato che, entro la settimana prossima, si attiverà per convocare un incontro in merito a questa questione, proprio per addivenire ad una soluzione”.

“Il risultato della riunione di oggi del GdCC – conclude la presidente della Provincia di Fermo Moira Canigola – rappresenta un segnale importante e positivo. Il Tavolo provinciale dello Sviluppo, in sinergia con la Regione Marche, ha lavorato molto al fine di avviare con il MiSE un’interlocuzione la più proficua possibile e rispondente al massimo alle esigenze del nostro territorio e i risultati iniziano a prodursi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X