facebook twitter rss

Scuola Cretarola,
si parte con l’ultima
fase di riqualificazione

PORTO SANT'ELPIDIO - Dal Comune: "I lavori di queste due facciate sud ed est sono stati programmati in questo periodo in cui la scuola è chiusa per evitare che il rumore potesse arrecare disturbo durante le lezioni"
mercoledì 17 Luglio 2019 - Ore 13:34
Print Friendly, PDF & Email

“Procedono regolarmente i lavori presso la scuola Cretarola dove si sta intervenendo sulla manutenzione straordinaria delle facciate dell’edificio che ancora non erano state riqualificate nella prima fase dell’intervento.
I lavori erano iniziati lo scorso anno con il fronte ovest che corrisponde con l’ingresso alla scuola ‘Il grillo parlante’, le medesime opere di riqualificazione si sono successivamente estese al fronte nord in cui vi è l’ingresso alla mensa e alla scuola primaria ‘Mercantini’. Ora tocca alle due facciate secondarie della scuola”. E’ quanto fanno sapere dal Comune.


“I lavori di queste due facciate sud ed est sono stati programmati in questo periodo in cui la scuola è chiusa per evitare che il rumore potesse arrecare disturbo durante le lezioni.
Nello specifico – aggiungono dal Comune – i lavori prevedono il trattamento delle armature metalliche con resine passivanti, il ripristino calcestruzzo, il ripristino degli architravi delle finestre lesionati e la posa in opera carter in alluminio di coronamento, il ripristino dell’intonaco di finitura superficiale mediante posa in opera di rete plastica di armatura e intonaco civile a più strati”.
“Dopo aver ripristinato le facciate principali della scuola e dopo aver sistemato il tetto e gli infissi nella seconda fase del progetto – spiega il sindaco Nazareno Franchellucci – stiamo ora procedendo con la terza e ultima fase dei lavori di manutenzione straordinaria della scuola Cretarola. La sicurezza degli edifici scolastici è priorità di questa amministrazione e a testimonianza di questo mi preme annunciare anche i lavori che sono stati avviati per la messa in sicurezza della scuola Collodi mediante consolidamento locale della fondazione interna e del muro portante”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X