facebook twitter rss

Croce azzurra, ecco l’ambulatorio
infermieristico in sede
e i servizi a domicilio

PORTO SAN GIORGIO - Il servizio ambulatoriale in sede sarà attivo dalle 8 alle 20. A domicilio su prenotazione. Il presidente Belleggia: "Vogliamo offrire qualcosa in più alla collettività e dare opportunità di lavoro a infermieri e Oss. Le misurazioni dei parametri saranno gratuite"
Print Friendly, PDF & Email

“Azzurra servizi”. Così è stato battezzato il nuovo servizio ambulatoriale infermieristico lanciato dalla Croce azzurra di Porto San Giorgio. Con assistenza in sede e anche a domicilio. Questa mattina nella sede della pubblica assistenza sangiorgese, il presidente Gilberto Belleggia ha presentato alla stampa il nuovo servizio che verrà attivato ufficialmente sabato mattina.

Di cosa si tratta? Semplice. Nella sede della Croce azzurra, al piano terra per l’esattezza, sono stati ricavati dei locali da destinare a un servizio ambulatoriale infermieristico che vede coinvolti infermieri professionisti e operatori socio-sanitari. In sede, il servizio sarà attivo dalle 8 del mattino alle 20 mentre le prestazioni a domicilio vanno prenotate, insomma funzioneranno a chiamata rivolgendosi al numero telefonico della pubblica assistenza (0734-671114) a cui si possono anche chiedere, già da ora, tutte le informazioni sul nuovo servizio. “Verranno effettuate tutte le prestazioni infermieristiche, dalla terapia infusionale a quella iniettiva, dalle medicazioni al cateterismo, dalla nutrizione enterale e parenterale. Si potranno sviluppare anche piani assistenziali. E le misurazioni dei parametri sono assolutamente gratuite – spiega il presidente Belleggia – abbiamo voluto attivare l’Azzurra Servizi’ per due semplici motivi: il primo, per offrire ulteriori servizi, appunto, alla collettività. Il secondo perché pensiamo di poter contribuire anche all’offerta lavorativa per infermieri e Oss. Speriamo che questa ulteriore innovazione a beneficio della cittadinanza, possa contribuire ad avvicinare la gente, a partire dai sangiorgesi, alla nostra pubblica assistenza, una pubblica assistenza di tutta la collettività”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X