facebook twitter rss

Prosegue Marameo: la forza di stare insieme, il festival di tutti

FESTIVAL - Il cartellone 2019 si è aperto il 24 Giugno a Montegranaro dove è stato ospitata la XXV edizione del “Premio Nazionale Otello Sarzi”, da allora le attività si sono susseguite e non solo nelle Marche, si è passati da Ventotene (Festa Nazionale di Utopia) a Perugia (Vetrina Palla al Centro) fino a Formia (Cancello delle Favole)
Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

Continua senza sosta la programmazione di Marameo, il festival interregionale ed internazionale del teatro per ragazzi, giunto quest’anno alla sua terza edizione, un disegno ampio e in sinergia, che coinvolge quattro regioni promotrici; Abruzzo, Lazio, Marche, Puglia, con programmazioni anche in basilicata ed umbria e che fa di questo progetto il più grande festival di teatro per l’infanzia e la gioventù del centro italia. Nella sola Regione Marche sono sei i Comuni aderenti: Civitanova Marche, Montegranaro, Montegiorgio, Fermo, Porto San Giorgio, Grottammare, in ciascuno si sviluppa una specifica programmazione, per il programma completo è consultabile il sito internet www.marameofestival.it oppure si può chiamare il numero 335 5268147.

Il cartellone 2019 si è aperto il 24 Giugno a Montegranaro dove è stato ospitata la XXV edizione del “Premio Nazionale Otello Sarzi”, da allora le attività si sono susseguite e non solo nelle Marche, si è passati da Ventotene (Festa Nazionale di Utopia) a Perugia (Vetrina Palla al Centro) fino a Formia (Cancello delle Favole). Nella nostra Regione si sono viste Piazze gremite di bambini accompagnati dalle loro famiglie, un “popolo” che ha abbracciato compagnie ed organizzatori e fatto sentire tutto il suo calore, un pubblico che vuole meravigliarsi, vivere attraverso i personaggi delle storie narrate eventi significativi. Feste quindi più che spettacoli, momenti di cultura, di socialità e di crescita.

Queste settimane migliaia di persone hanno seguito gli eventi in cartellone: il lunedì a Civitanova Marche (Quartieri Da Favola), il Martedì a Montegiorgio (Parchi Da Favola), il Mercoledì a Fermo (Favole E Stelle) e, dice Marco Renzi coordinatore del progetto: “siamo certi che li avremo ancora e anche di più le settimane a venire, quando in quelle piazze torneremo, perché a questo teatro che mette insieme più generazioni ci crediamo davvero e ci lavoriamo da quarant’anni. Il nostro impegno è massimo e la risposta del pubblico cancella ogni fatica, i volti pieni di meraviglia che vediamo sono un regalo da proteggere e coltivare, nessuna tecnologia potrà mai sostituirsi ad un attore vivente che vestito da lupo terrorizza i poveri tre porcellini e questa magia millenaria (antica ma non vecchia) che il teatro porta con sè, rivive e ogni volta ci stupisce.”

Marameo prosegue ancora, prossima settimana 4 appuntamenti (22 Civitanova Marche, 23 Montegiorgio, 24 Fermo, 25 Civitanova Marche) e andrà avanti fino a fine Settembre, quando si concluderà dall’altra parte del mondo, a San Paolo del Brasile, dove si terrà per il decimo anno il progetto Teatri Senza Frontiere, anche questo frutto di una rete di relazioni tra diverse compagnie italiane di teatro per ragazzi che nelle favelas dell’immensa città brasiliana, in collaborazione con le missioni di Padre Luigi Valentini, Associazione Condividere onlus e Associazione Menino Deus, daranno vita a laboratori e spettacoli per quei bambini che queste opportunità stentano ad avere.

Questo è Marameo, un progetto complesso, frutto di tante mani che si sono messe insieme per creare qualcosa di nuovo che ancora non c’era: raccontare, emozionare, crescere, divertire e fare solidarietà, perché un festival non può essere solo un elenco di spettacoli ma deve avere un’anima grande, in grado di contagiare e mettere insieme.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X