facebook twitter rss

Sant’Elpidio Jazz Festival:
cinque grandi concerti
per la 20esima edizione

SANT'ELPIDIO A MARE - Al cuore di questa edizione c’è l’idea dell’omaggio che congiunge storia e innovazione. Cinque concerti dal 30 luglio al 6 agosto. ECCO IL PROGRAMMA
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Fresu Dino Rubino Marco Bardoscia ph © Roberto Cifarelli

Cinque grandi concerti in piazza Matteotti dal 30 luglio al 6 agosto, tutti con inizio alle 21,30, per festeggiare i vent’anni di Sant’Elpidio Jazz Festival. Presentato il programma del ventennale che si muove nel pieno confronto creativo fra epoche, stili e generi. Ad alzare il sipario sul festival il Comune di Sant’Elpidio a Mare con l’assessore alla cultura Gioia Corvaro, Syntonia-Jazz di Marca con il presidente Alessandro Andolfi, con la collaborazione di Amat, circuito multidisciplinare delle Marche rappresentato da Raimondo Arcolai, con il contributo di MiBac e Regione Marche e con il sostegno di Camera di Commercio delle Marche, la cui sede di Fermo ha ospitato la presentazione, e Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo nella persona del presidente, Alberto Palma.

Sarah McKenzie ph Oscar May

“Al cuore di questa edizione – fanno sapere dall’organizzazione – c’è l’idea dell’omaggio che congiunge storia e innovazione. Il cartellone si apre il 30 luglio con Angel Song Project, con il primo dei tributi, quello alle raffinate e intriganti melodie del trombettista canadese Kenny Wheeler (uno dei primi ospiti di SemJazz) da parte del dipartimento di studi di jazz del Conservatorio di Fermo con il Pergolesi Jazz Quartet, i docenti Marco Postacchini ai sax tenore e soprano, Mauro De Federicis alla chitarra, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Marcello Di Leonardo alla batteria, con ospite il pianista americano Greg Burk che nel ’99, ancora insegnante al mitico Berklee College di Boston, fu il primo ospite della neonata rassegna.

Opening-act con gli allievi del Dipartimento Giuseppe Cistola e Fabio Pietrella alla chitarra, Lorenzo Calvanelli al contrabbasso e Michele Sperandio alla batteria.
A seguire, il primo agosto, Danilo Rea, fra i più stimati pianisti jazz italiani, sarà impegnato nel solo dedicato a Fabrizio de André a vent’anni dalla scomparsa: spogliate dalla parola, le canzoni di ‘Faber’ diventano per Rea un modo di muoversi fra melodie intramontabili, venature blues e libertà dell’improvvisazione.

Ray Gelato & The Giants

Sonorità e ritmi degli anni ’40 e ’50, swing e rhytm’n’blues, ma anche uno sguardo ammirato alla musica di Carosone, Buscaglione e Rabagliati vanno in scena il 4 agosto con Ray Gelato & The Giants, spumeggiante e divertente sassofonista e cantante inglese molto noto in Italia grazie alle collaborazioni con la band romagnola The Good Fellas e con il trio comico Aldo, Giovanni & Giacomo, che nel ventennale elpidiense festeggia anche i 25 anni insieme alla sua band, The Giants, appunto.
Si chiama ‘Tempo di Chet-La versione di Chet Baker’ l’imperdibile concerto di Paolo Fresu in trio con i talenti quarantenni Marco Bardoscia al contrabbasso e Dino Rubino al pianoforte, il 5 agosto, un dialogo musicale e un tributo al genio di Baker che riprende in parte l’omonimo spettacolo teatrale diretto da Leo Muscato per lo Stabile di Bolzano dedicato alla vita creativa e tormentata del celebre trombettista e cantante che ha portato il jazz nel cuore di molti.

Danilo Rea ph. Andrea Sabatello

La ventesima edizione del festival si chiude domenica 6 agosto con il jazz morbido della star australiana Sarah McKenzie. Affiancata dal chitarrista Jo Caleb, Geoff Gascoyne al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria, la pianista e cantante poco più che trentenne presenta il nuovo album, ‘Secrets of My Heart’, in cui si è sfidata a scrivere canzoni prendendo a riferimento tanto il bebop di Charlie Parker quanto il gospel di Dinah Washington, le armonie brasiliane di Jobim e omaggiando, immancabilmente, George Gershwin.

Collaterali al festival la mostra fotografica con percorso itinerante ’20 anni di jazz’ aperta alla sala della biglietteria del teatro Cicconi (in corso Baccio) dal 30 luglio e la degustazione di prodotti tipici locali e di vini doc a cura della Forneria Totò, della casa vinicola Maria Pia Castelli di Monte Urano e dell’Ais Associazione Italiana Sommeliers, delegazione di Fermo-Porto San Giorgio per il dopo-concerto del primo agosto.
Biglietti di posto unico 15 euro (per il concerto di apertura ingresso 5 euro) con ridotto per i residenti a Sant’Elpidio a Mare a 10 euro; disponibili nelle biglietterie del circuito Amat/Vivaticket, online su www.vivaticket.it biglietteria in piazza Matteotti aperta la sera di spettacolo dalle 20.
In caso di maltempo i concerti previsti in piazza Matteotti saranno allestiti al Teatro Cicconi. Informazioni: Comune di Sant’Elpidio a Mare, Ufficio Turistico 0734/8196407 – 320/8105996 Call Center dello spettacolo delle Marche 071/2133600, Amat 071/2072439.

Greg Burk


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X