facebook twitter rss

Tir incastrato nel sottopasso,
residenti fuoriosi per il Jova Beach:
“Sfrattati a casa nostra”

CASABIANCA DI FERMO -C'è però anche l'altro lato della medaglia, ovvero coloro che sono disposti a sopportare qualche disagio
sabato 27 Luglio 2019 - Ore 19:52
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

Quella del tir rimasto incastrato, nel tardo pomeriggio di oggi, nel sottopasso di Casabianca di Fermo è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Da questa mattina infatti i residenti di Casabianca, da località estiva di soggiorno, si sono ritrovati nel bel mezzo di un cantiere, tra divieti di sosta validi per una settimana, via vai di tir, ruspe e altri mezzi da lavoro.

A complicare le cose un tir che questa sera è rimasto incastrato nella corsia direzione Statale del sottopasso di Casabianca, creando  disagi al traffico. Fortunatamente la situazione si è risolta poco dopo con l’intervento degli addetti ai lavori. 

A farsi sentire è però la rabbia di chi a Casabianca vive ogni giorno o di chi possiede una seconda casa ed è tornato per le ferie estive. “Ci sentiamo sfrattati – dicono mentre di fronte a loro gli addetti ai lavori cercavano di sbloccare il tir dal sottopasso – divieti di sosta che non ci permettono di parcheggiare, tir che vanno e vengono, ci respiriamo i loro scarichi. Capiamo bene l’importanza di questo appuntamento e le grandi ripercussioni per il settore turistico, ma almeno ci venga detto cosa fare, magari con un presenza fissa dei vigili urbani “. E ancora: “Stamattina volevamo andare in spiaggia, tutto transennato, abbiamo dovuto farci un bel tratto a piedi prima di poter trovare posto”. C’è però anche l’altro lato della medaglia, ovvero coloro che sono disposti a sopportare qualche disagio: “Un evento simile non si è mai visto nella storia di questo quartiere e siamo ben contenti di ospitarlo. Certo, qualche disagio c’è, ma ben venga visto che gli occhi di tutta Italia saranno puntati qui”.  

JOVA BEACH PARTY Via ai lavori, Calcinaro e Ciarrocchi: “Rispetto dell’area”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X