facebook twitter rss

Festa al Tirassegno
per il centro sociale
inaugurato dopo la ristrutturazione

FERMO - Il sindaco Calcinaro: "Il Tirassegno e le sue associazioni hanno ripreso la propria casa, destinata al loro uso. A breve verrà terminata anche la piattaforma già fruibile, per il prossimo anno sono in programma investimenti sulla bocciofila"
Print Friendly, PDF & Email

Taglio del nastro per la sede del centro sociale del Tirassegno-Salette, dopo i lavori di restauro e risanamento conservativo. Il quartiere ha partecipato nel pomeriggio di sabato scorso all’inaugurazione, dopo gli interventi di ristrutturazione che hanno interessato il fabbricato che ospita il centro sociale.

“Dopo la benedizione del parroco don Ermanno Michetti, il taglio del nastro affidato al sindaco Paolo Calcinaro, con presenti – fanno sapere dal Comune – l’assessore Mirco Giampieri ed il consigliere comunale Laura Ilari, accompagnato dal rullo dei tamburi dei tamburini della contrada San Bartolomeo e dagli sbandieratori. Presenti il direttivo del centro sociale Tirassegno – Salette, composto dal presidente Lilio Cochetti e da Francesco Bargoni, Patrizio Malaspina, Sandro Tufoni, Giuseppe Ferroni e Pierluigi Pompei, il priore di contrada San Bartolomeo Roberto Concetti, il vicepresidente della società sportiva calcio Tirassegno ’95 Andrea Berdozzi”.

“Il Tirassegno e le sue associazioni hanno ripreso la propria casa, destinata al loro uso – ha detto il sindaco nel corso dell’inaugurazione – a breve verrà terminata anche la piattaforma già fruibile, per il prossimo anno sono in programma investimenti sulla bocciofila”. Sindaco che ha aggiunto: “Quando abbiamo iniziato a dialogare con il Demanio non immaginavo le difficoltà burocratiche, un percorso lungo che comunque è giunto ad un risultato”

“Proprio pochi giorni fa la proprietà dell’area Ex Poligono – Tiro a segno di Fermo – ricordano dal Comune – è passata dopo mezzo secolo dallo Stato (Demanio) al Comune con la firma dell’atto fra le parti davanti al notaio e che consente così all’ente comunale di poter portare a termine il progetto di valorizzazione dell’area (che comprende immobili, aree verdi, aree gioco e parcheggi) già avviato dal Comune, progetto di valorizzazione presupposto alla base del passaggio dallo Stato all’ente locale.

Di questo progetto di valorizzazione fanno parte anche i lavori di ristrutturazione dell’immobile d’ingresso dell’area e sede del centro sociale, curati dallo studio associato Gdn, rappresentato nel pomeriggio dall’architetto Sandro Di Ruscio (ditta esecutrice è stata la Italtecno), con il coordinamento dell’Ufficio Tecnico del Comune di Fermo, che sono stati inaugurati.

Un momento partecipato che ha ancora una volta testimoniato la collaborazione fra le varie realtà del quartiere, ovvero centro sociale, contrada, società sportiva e bocciofila. Così come ha sottolineato il presidente del entro sociale Lilio Cochetti nel ricordare la volontà di un impegno da parte del centro sociale stesse che proseguirà insieme per il quartiere, sempre nell’ottica di collaborazioni proficue fra le varie associazioni presenti. A ricapitolare quanto fatto per il Tirassegno uno degli ex presidenti del centro sociale, Renato Postacchini che ha voluto mettere in evidenza, ringraziandola, l’attenzione dell’amministrazione comunale verso il quartiere, “l’amore – ha detto – con cui ne ha seguito le vicende passo passo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X