facebook twitter rss

“Caro De Andrè”,
il concerto in ricordo
del giovane Andrea Attorresi

LAPEDONA - L’appuntamento è per domani sera, alle ore 21.30, al campo Attorresi di Lapedona, campo che porta proprio il nome del giovane scomparso nell'ottobre del 2017. L’ingresso sarà ad offerta libera, con incasso interamente devoluto all’Ail di Ascoli Piceno
giovedì 1 Agosto 2019 - Ore 10:45
Print Friendly, PDF & Email

L’associazione Atto Vive, in collaborazione con l’amministrazione comunale e la Pro Loco di Lapedona, ha organizzato il concerto “Caro De Andrè”. L’appuntamento è per domani sera, alle ore 21.30, al campo Attorresi di Lapedona, campo che porta proprio il nome del giovane scomparso nell’ottobre del 2017 (leggi l’articolo). L’ingresso sarà ad offerta libera, con incasso interamente devoluto all’Ail di Ascoli Piceno.

“Come diceva Fabrizio De Andrè “una canzone, come ogni altra forma artistica o paraartistica, deve servire a qualcosa. Può servire a creare un attimo di distensione, un momento di spensieratezza e certe volte può essere utile a far pensare, a meditare su determinati problemi”. Domani sera, presso il campo sportivo comunale di Lapedona che porta il suo nome, si terrà un concerto in memoria di Andrea Attorresi. Protagonista della serata, il gruppo ‘Caro De Andrè’, capitanato dal dottor Carlo Bonanni. Medico cardiologo e cittadino lapedonese. Andrea – ricordano dalla Atto Vive – amava e conosceva a memoria tutte le canzoni del grande poeta e cantautore genovese. Riflettendo sulla sua improvvisa e fulminea scomparsa e traendo spunto dal testo della canzone ‘La Collina’ contenuta nell’album ‘Non al denaro, non all’amore né al cielo’ del 1971 proviamo a domandarci dove sei andato Andrea? Andrea dorme, dorme sulla collina. Siamo sicuri che è in mezzo a noi, nelle nostre menti e nei nostri cuori. E ci piace pensare, che dopo essersi risvegliato da una rigenerante dormita fatta sulla collina, vegli su di noi e ci protegga con la sua figura possente. Una strofa di un’altra canzone, ‘La stagione del tuo amore (1970)’ recita ‘Passa il tempo sopra il tempo, ma non devi aver paura. Sembra correre come il vento però il tempo non ha premura‘. Andrea non devi aver paura, il tempo potrà passare, potrà pure correre come il vento e non avere premura, ma tutti noi siamo saremo qui per sempre a scompigliare i suoi piani”.

Cordoglio e sconcerto nel Fermano: si è spento il giovane Andrea Attorresi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X