facebook twitter rss

Ciclabile sul lungomare,
il Comitato indica dove
recuperare i parcheggi persi

PORTO SAN GIORGIO - Saranno decine i parcheggi soppressi istituendo la pista ciclabile sul lungomare Gramsci. Il Comitato indica le aree dove recuperarli a nord ed a sud della città.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Se il problema sono i parcheggi, il Comitato che si batte per la realizzazione della pista ciclabile sul lungomare Gramsci ha una possibile soluzione. Sfruttare le aree a nord ed a sud della città. Il progetto presentato al Comune e discusso con il primo cittadino Nicola Loira comporta inevitabilmente la soppressione di decine di posti auto soprattutto nel tratto centrale del lungomare perché la pista dovrebbe trovare posto sulla strada. “Ma potranno essere recuperati e addirittura aumentati -spiega Paolo Intorbida, portavoce del comitato- mediante l’istituzione di posti auto a nord e a sud serviti da bus navetta ecologici. Non è condivisibile pensare che in una città turistica proiettata nel 2020 sia necessario per il turista parcheggiare sul lungomare”. Si tratta di una indiretta risposta ai timori espressi dai balneari che qualche giorno fa avevano criticato le uscite del Comitato, lamentando di non essere stati chiamati al tavolo tecnico.

“Si ritiene che la realizzazione di una pista ciclabile lungomare migliorerebbe l’offerta turistica della città in quanto si è fermamente convinti che la mobilità sul lungomare, al pari di altre località balneari limitrofe (ad esempio Porto Recanati) debba essere principalmente pedonale e ciclabile.
La scelta di dove istituire nuovi parcheggi è ovviamente dell’ Amministrazione comunale, ma a nostro avviso si potrebbe istituire un parcheggio nell’area difronte all’ex pescheria per 4/5 di proprietà comunale ed anche all’interno dell’ex campo sportivo“.

Comitato che poi riaccende i riflettori sull’area privata a nord in via Marche. “A nord nell’attuale area incolta, prima del grattacielo, destinata dal Prg ad impianti sportivi ed in parte a maxi parcheggio, può essere realizzato un parcheggio adottando gli strumenti, di cui un’Amministrazione comunale è dotata, per motivi di pubblica utilità”. Ed ancora:”Inoltre sono a disposizione i parcheggi del Palazzetto e dell’ospedale che dotati di un bus navetta ecologico, con corse ogni 10 minuti, sarebbero utilissimi per parcheggiare diminuendo il traffico veicolare all’interno della città. In sostanza anche togliendo una parte dei parcheggi lungomare se ne possono realizzare molti di più che consentirebbero di alleggerire il traffico e diminuire l’inquinamento sul lungomare”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X