fbpx
facebook twitter rss

Posti di controllo e ispezioni
nei pubblici esercizi, servizio
a ‘largo raggio’ dei carabinieri

COSTA - Ieri intorno alle 22 è scattato il servizio straordinario di controllo del territorio a largo raggio. In campo cinque pattuglie dei carabinieri, tra Norm e stazioni di Porto Sant'Elpidio e Porto San Giorgio capitanate dal comandante del Norm, Serafino Dell'Avvocato
venerdì 9 Agosto 2019 - Ore 08:24
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Strade, le principali della costa, a partire dalla statale Adriatica ma anche alcune vie secondarie. E poi i pubblici esercizi, bar e concessioni balneari. Ma anche piazze, aree verdi e luoghi noti per essere scenari di spaccio. Con puntate anche sulla spiaggia. Questa la road map dei controlli straordinari del territorio ‘a largo raggio’ dei carabinieri, coordinati dal comandante del Norm, il tenente Serafino Dell’Avvocato, anche lui in strada, scattati ieri sera intorno alle 22 e protrattisi fino a notte fonda.

I carabinieri, con cinque pattuglie, tra cui militari del Radiomobile e delle stazioni di Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio, hanno controllato alcuni pubblici esercizi dapprima a Porto Sant’Elpidio per poi effettuare dei posti di controllo lungo la statale Adriatica. Da lì perlustrazione all’interno della pineta dove i militari avrebbero trovato una situazione piuttosto tranquilla. Nessun nomade o balordo che, evidentemente, ha capito la lezione dopo i sopralluoghi dello scorso anno. Le divise sono entrate nella pineta con tre auto mentre le altre due, in una sorta di controllo incrociato, le seguivano parallelamente sul lungomare (anche per arginare eventuali fughe).

Da Porto Sant’Elpidio a Lido Tre Archi dove i carabinieri hanno passato in rassegna punti nevralgici dello spaccio e della prostituzione, per poi dirigersi verso Porto San Giorgio. Anche lì posti di controllo lungo l’Adriatica e ispezioni all’interno di alcuni pubblici esercizi e concessioni balneari. A seguito dei controlli sarebbero in corso degli accertamenti. Oltre alla circolazione stradale, dunque, con attenzione particolare alla guida sotto effetto di alcol o sostanze stupefacenti, i carabinieri hanno controllato la regolarità dei e nei pubblici esercizi, a partire dalla vendita e somministrazione di alcolici a minorenni. Una puntata, si diceva, anche sulla spiaggia per monitorare spostamenti di gruppi di ragazzini, giovani ‘intercettati’ anche nei luoghi più a rischio spaccio e vandalismo, come nel parcheggio dietro l’arena Europa. Insomma controlli a 360 gradi con la presenza massiccia dei militari dell’Arma. Quelle cinque auto con dieci militari in servizio, infatti, non è certo passata inosservata a chi si trovava, ieri notte, sul lungomare o si è trovato a passare lungo la statale Adriatica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X