facebook twitter rss

Un gradito ritorno in gialloblù:
alla Fermana, Hernan Molinari

SERIE C - Dopo l'avvincente vittoria del campionato di quarta serie nel 2016/17, onorato con 28 presenze e 16 reti, ecco nuovamente a vestire la maglia canarina l'attaccante sudamericano classe 1982, prelevato dal Nardò
Print Friendly, PDF & Email

Molinari nel dicembre 2016 di scena al Bruno Recchioni. In copertina nell’allora derby del Polisportivo contro la Civitanovese

FERMO – La Fermana comunica che il nuovo attaccante gialloblù sarà Hernan Rodolfo Molinari, classe 1982, un calciatore che non ha bisogno di grandi presentazioni.

Attaccante principe nell’anno della vittoria in Serie D, Molinari è amatissimo dal popolo canarino ed è pronto a vestire nuovamente la maglia della Fermana.

“Ci siamo parlati negli ultimi mesi spesso con il direttore, chiacchierate varie nelle quali abbiamo ripercorso quanto vissuto a Fermo. Poi la trattativa si è chiusa in realtà in due minuti tra il mio procuratore e la Fermana. Nessun dubbio e nessuna esitazione: c’erano altre squadre che mi volevano ma il mio grande desiderio era quello di tornare a Fermo”, le sue prime parole.

“La sensazione che provo? – ha proseguito – E’ quella di una persona che è stata in vacanza e che ora ha una grande voglia di tornare a casa perché ti manca e per me quella casa è la Fermana. La Serie C è un’altra bella sfida: un campionato difficile che sembra quasi una B quest’anno. Per me ancora più difficile perché devo calarmi nella realtà della C. La vita è fatta di sfide ed io, 37 anni a settembre, ho sempre voglia di mettermi in gioco ma come sempre c’è da far parlare il campo. Serve per questo una società seria che pensa solo al calcio, un allenatore che ti fa dare sempre qualcosa in più di ciò che pensi di poter fare e nei miei 17 anni in Italia quello che lo ha fatto meglio è stato Destro. E’ massacrante dal punto di vista fisico e tattico ma è stato indubbiamente il migliore. Occorre avere compagni stupendi, un fisioterapista come Walter Costi senza il quale avrei chiuso ben prima la mia carriera. Ma soprattutto un posto e una città dove uno è stato bene e felice. La felicità non si compra ma si cerca e io l’ho cercata anni fa e l’ho trovata e ora la ritrovo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti