facebook twitter rss

Devastazione negli stabilimenti e atti vandalici, Balestrieri (FdI): “Gruppi di lavoro per sensibilizzare i giovani”

PORTO SANT'ELPIDIO - "Sono convinto infine che le forze dell ordine impegnate in questi giorni su questi episodi andranno fino in fondo ed è giusto che gli autori di tali gesti siano puniti, impegnando le famiglie qual ora minorenni al ripristino del bene danneggiato a proprie spese"
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Balestrieri

 

“Notti turbolente nelle città del Fermano. Fra ragazzini in cerca di ‘avventure’ negli stabilimenti balneari e vandali che hanno scorrazzato rompendo e devastando opere pubbliche, le ultime notti hanno fatto tornare alta le tensione e attuale il problema sicurezza”.Inizia così l’intervento del portavoce provinciale fermano di Fratelli d’Italia Andrea Balestrieri in merito ai recenti danneggiamenti avvenuti a danno degli chalet e degli arredi urbani.

“Con simili scorribande – spiega Balestrieri –  non deve e non può mancare la collaborazione tra gli enti e le vigilanza private.  Sostenevo già questi progetti alcuni anni fa nella mia attività di consiliatura a Porto Sant Elpidio e oggi più che mai c è bisogno di collaborazione tra pubblico e privato che però deve anche arrivare in primis dal cittadino; chi ha visto ha l’ obbligo di segnalare altrimenti è inutile solo lamentarsi. L’ omertà non può far parte di questo territorio dove ogni singola realtà sempre in maniera prepositiva cerca di fare, ognuno per i propri ruoli, la sua parte per la promozione del. Territorio.  A partire dalle scuole, alle associazioni di volontariato chiedo una stretta collaborazione con gli enti comunali affinché questi giovani siano reinseriti in un percorso formativo ad hoc. In primis devono essere sanzionati, poi intervenire con mirate azioni di recupero al danno apportato alla società”.

Balestrieri aggiunge: “Oltre alla sicurezza che deve essere un diritto e non un optional mi appello a tutte le amministrazioni comunali affinché tramite gli assessorati alle politiche sociali e ai lavori pubblici diano vita a dei gruppi di lavoro in comune per sensibilizzare i giovani educandoli al bello e alla cura del patrimonio pubblico. In molte città d’ Italia si è dato vita a progetti simili che hanno portare molte associazioni ad una vera e propria collaborazione con gli enti pubblici. Sono convinto infine che le forze dell ordine impegnate in questi giorni su questi episodi andranno fino in fondo ed è giusto che gli autori di tali gesti siano puniti, impegnando le famiglie qual ora minorenni al ripristino del bene danneggiato a proprie spese.  Una volta superato questo step, per tanti di loro il gioco di squadra al servizio della collettività può solo fargli bene”.

L’ATTACCO DEI VANDALI Strage di lettini allo chalet, tele squarciate con un coltello, l’appello: “Servono telecamere”

Ombrelloni e lettini danneggiati Lo chalet Duilio nel mirino dei vandali


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X