fbpx
facebook twitter rss

Incendio al deposito,
arrivano i vigili del fuoco,
il sindaco Cesetti tranquillizza
la popolazione (VIDEO)

MAGLIANO DI TENNA - Le parole del sindaco Pietro Cesetti: " L'Arpam è appena intervenuta per i rilievi del caso. Non ci sono particolari preoccupazioni "
mercoledì 4 Settembre 2019 - Ore 10:28
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

foto e video Simone Corazza

 

Un incendio ha interessato questa mattina, attorno alle 8 un deposito nella zona industriale di Magliano di Tenna.  Diversi gli automobilisti di passaggio e i dipendenti delle aziende  della zona industriale che si stavano recando al lavoro e  hanno notato il fumo alzarsi dal capannone. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco di Fermo.   Non si registrano feriti e tutte le procedure di sicurezza hanno funzionato.

A bruciare sarebbe stata una piccola parte del deposito. Nessun danno ai macchinari. La situazione è tornata alla normalità nell’arco di pochi minuti  e il lavoro è proseguito regolarmente.   Vigili del fuoco che hanno avviato accertamenti per capire le cause alla base dell’incidente.  Anche il sindaco Pietro Cesetti, appresa la  notizia, si è  recato sul posto sincerarsi che tutto si fosse risolto per il meglio.

E proprio dal sindaco di Magliano di Tenna arrivano le rassicurazioni per le tante richieste e telefonate arrivate in mattinata dai lavoratori e dai residenti delle zone vicine, per l’odore di bruciato che si avvertiva e il fumo scaturito dall’incendio: “I vigili del fuoco si sono messi al lavoro tempestivamente e la situazione è già completamente sotto controllo. L’Arpam è appena intervenuta e sta facendo tutti i rilievi del caso. Non ci sono particolari preoccupazioni per il fumo. Certo, all’inizio, questa mattina, non nego ci sia stata un po’ di preoccupazione per l’odore acre avvertito dalla popolazione. Diverse persone hanno telefonato alla polizia municipale e li abbiamo rassicurati”.

Sindaco Pietro Cesetti che tranquillizza: “Non appena l’Arpam ci invierà i risultati delle analisi li renderemo subito noti con un comunicato stampa, ma ripeto,  non ci sono particolari preoccupazioni”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X