facebook twitter rss

Alessandrini replica a Fratelli d’Italia: “Balestrieri ignora operazioni a sostegno delle imprese azionate dai governi provinciali e regionali a guida Pd”

REPLICA - Alessandrini: "Politica che ha fatto già moltissimo, dalla provincia alla regione guidata da Ceriscioli, e dalla quale ci aspettiamo ancora di più, grazie anche alla nomina di Alessia Morani sottosegretario al MiSE"
Print Friendly, PDF & Email

 

“Considero Andrea Balestrieri un ragazzo onesto, motivo per il quale mi sorprende questa sua sortita nei confronti del Pd sulle questioni della politica industriale e del lavoro”. Inizia così l’intervento del segretario provinciale e vice segretario regionale del Partito Democratico Fabiano Alessandrini in replica alle accuse lanciate da Andrea Balestrieri portavoce provinciale di Fratelli d’Italia.

“Non perché tra Fratelli d’Italia e Pd ci sia una qualche affinità, per carità – spiega Alessandrini –  ma per le quasi nulle argomentazioni usate, che danno l’idea o di una scarsa conoscenza delle questioni o di una pura e semplice operazione di propaganda in vista delle elezioni regionali. Davvero Balestrieri pensa che la crisi del sistema calzaturiero derivi dai governi provinciali e regionali a guida Pd, e non dalle più ampie trasformazioni e congiunture dei mercati nazionale e internazionale? Davvero Balestrieri ignora operazioni a sostegno delle imprese azionate proprio dai quei governi provinciali e regionali a guida Pd, e successivamente trasformate in atti concreti dai governi Renzi e Gentiloni, come industria 4.0 e l’istituzione dell’area di crisi complessa? Oggi, le aziende che sono entrate nei programmi di industria 4.0 rappresentano delle realtà straordinarie, capaci, a differenza di altre, di reggere la competizione dei mercati. Quei campionari, ai quali accennava Balestrieri e che sono stati per anni ammessi a contributo grazie proprio alla regione Marche, sono sempre meno “reali” e sempre più “virtuali”, disponibili nei cataloghi aziendali con tecnologia 3D e addirittura personalizzabili, con risparmi enormi di denaro e di tempi di accesso al mercato. Ed è soltanto la minima parte del programma industria 4.0. L’istituzione dell’area di crisi complessa, che ha richiesto una mole enorme di lavoro nel coinvolgimento delle parti sociali, e per il quale non ci stancheremo mai di ringraziare la Presidente della provincia Moira Canigola, rappresenta una straordinaria opportunità da cogliere per il territorio, e ci auguriamo che tutti gli attori in campo sappiano fare la loro parte, imprese, sindacato, politica. Politica che ha fatto già moltissimo, dalla provincia alla regione guidata da Ceriscioli, e dalla quale ci aspettiamo ancora di più, grazie anche alla nomina di Alessia Morani sottosegretario al MiSE, lasciando da parte inutili strumentalizzazioni che non fanno bene al territorio, e, a mio avviso, neanche a chi le pone in atto”.

Balestrieri e il coordinamento FdI: “Lavoro, la nostra provincia muore e il Pd non fa nulla”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti