fbpx
facebook twitter rss

La scia dei danni dopo il nubifragio: alberi spezzati, allagamenti, black out
e traffico in tilt (Le Foto)

ELPIDIENSE - L'ondata di maltempo tra Porto Sant'Elpidio e Sant'Elpidio a Mare
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Lampi, pioggia, raffiche di vento fino a 120 chilometri all’ora. E a terra restano allagamenti, alberi spezzati e piombati in strada, anche una tettoia scardinata dal vento e trascinata fin sull’asfalto. L’ondata di maltempo abbattutasi sulla città intorno alle 20 di questa sera ha lasciato segni dappertutto, devastazione, allagamenti. Le raffiche di vento hanno sfiorato i 120 chilometri orari provocando cedimenti di rami ed alberi caduti come birilli. Il caso più eclatante alla Corva, in via Bassi, dove è stata scoperchiata una parte del tetto di un’abitazione.

Traffico paralizzato sulla statale Adriatica dove i veicoli sono stati sorpresi dal livello dell’acqua che si è alzato in pochi minuti di decine di centimetri. Alla Corva transito bloccato per un albero che si è abbattuto sulla strada principale che taglia tutto il quartiere. Situazione critica anche alla Faleriense, da sempre punto dolente della città in caso di precipitazioni abbondanti. In via Cadore e lungo altre strade perpendicolari alla Statale l’acqua ha invaso garage e pianerottoli dei condomini. E come se non bastasse, a complicare ulteriormente la circolazione stradale cittadina anche il traffico autostradale che in buona parte si è riversato sulle vie urbane a causa di un incidente tra Porto Sant’Elpidio e Civitanova, con un camion intraversatosi. Il secondo incidente nell’arco di poco più di due ore dopo quello registrato intorno alle 18 con un’auto ribaltata.

Il sindaco Nazareno Franchellucci ha fatto sapere che si è immediatamente attivata la macchina dell’emergenza. Il primo cittadino ha raccomandato di di spostarsi solo se strettamente necessario, dal momento che sono decine le segnalazioni di alberi caduti di patrimonio privato su strade pubbliche. E a concludere l’elenco anche un provvisorio black out in alcune zone della città. Per fortuna la situazione, dopo un’ora da incubo, è tornata abbastanza rapidamente alla normalità.

Decine le richieste di intervento giunte dalle 20 ai vigili del fuoco di Fermo che stanno operando tra Porto Sant’Elpidio, con il grosso dei danni, e Sant’Elpidio a Mare da dove sono partiti vari sos, anche in questo caso, per alberi pericolanti e allagamenti. A Sant’Elpidio a Mare si è registrata anche un’evacuazione a Castellano per un tetto scoperchiato dal vento, che ha visto impegnati anche i vigili del fuoco. Una coppia residente nella frazione, quasi al confine con Porto Sant’Elpidio, ha dovuto abbandonare la propria abitazione e sistemarsi a casa di familiari. Sul posto, come in altre strade del territorio comunale rese impraticabili dal maltempo, sono intervenuti i volontari dell protezione civile. Altri alberi sono caduti sulle provinciali Cascinare e Fonte di Mare. Lungo questa seconda strada, si è verificato anche un incidente per un’auto che ha urtato un albero caduto pochi istanti prima al centro della carreggiata.

LE FOTO DA PORTO SANT’ELPIDIO

foto di Paolo Pagliariccio

foto di Paolo Pagliariccio

LE FOTO DA SANT’ELPIDIO A MARE


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X