facebook twitter rss

Alla Sutor, Lupetti chiama la carica
in vista dello start di campionato

SERIE B - La rinnovata Premiata è pronta all'avventura firmata 2019/20: esordio a trovare luogo domenica 29 settembre, in quel di Civitanova Marche, in casa della Virtus. A ridosso del primo match di torneo parola alla navigata guardia calzaturiera
Print Friendly, PDF & Email

Lupetti in azione con la canotta della Premiata

MONTEGRANARO – Manca sempre meno alla prima palla a due della nuova stagione che aprirà l’avventura della Sutor nel campionato di serie B.

L’estate gialloblù ha portato tante novità nel roster ma anche alcune conferme, come quella di Riccardo Lupetti, uno degli assoluti protagonisti della cavalcata promozione dello scorso anno. Proprio con Lupetti abbiamo deciso di inaugurare il nuovo corso con il consueto appuntamento settimanale caratterizzato dalle interviste ai giocatori e allo staff sutorino.

 

Lupetti, siamo quasi alla vigilia del primo impegno ufficiale. Quali sono le sue sensazioni considerando che per la prima volta in carriera si misurerà in un campionato come quello di serie B?

“Le differenze principali, rispetto allo scorso anno, sono ovviamente sotto l’aspetto del ritmo e dell’intensità di gioco ma questo l’ho notato anche durante gli allenamenti che facciamo. Il campionato che andremo ad affrontare è pieno di squadre attrezzate. Noi siamo un gruppo giovane ma se lavoriamo sodo e ci aiutiamo l’uno con l’altro sono sicuro che ci leveremo qualche soddisfazione”.

 

Questa estate non ci sono stati dubbi e la società l’ha fortemente voluta riconfermare: è stato facile per lei dire nuovamente “sì” alla Sutor?

“È stato facilissimo per quanto mi riguarda accettare la proposta di rinnovo. Questo sarà il mio primo anno di serie B e viverlo con la maglia della Sutor, dopo le emozioni vissute lo scorso anno, per me è un sogno che si avvera. Sinceramente non potevo aspirare a niente di meglio”.

 

In estate sono arrivati diversi volti nuovi che oggi sono suoi nuovi compagni di “viaggio”. Che valutazioni si sente di fare su questo gruppo visto che, data la sua militanza con questa maglia, a questo punto è uno dei veterani della squadra?

“L’anno scorso ero il più giovane dei senior, oggi invece sono il terzo giocatore meno giovane di tutti. Questo gruppo è composto innanzitutto da bravi ragazzi sia fuori che dentro il campo. Durante gli allenamenti non c’è né uno che non dà il 100%, questo perché tutti ci mettono impegno e passione. Essendo un gruppo cono un’età media così bassa, per noi che siamo i più ‘vecchi’, sarà più facile inculcare quelli che sono i valori della Sutor e far capire quanto è importante questo nome per il popolo montegranarese”.

 

Il primo impegno di campionato vi metterà davanti un avversario tosto come la Virtus Civitanova: che partita si aspetta domenica?

“Come esordio sicuramente non c’è male. Probabilmente loro punteranno sui loro lunghi e cercheranno di gestire la gara in modo blando e controllato. Per quanto ci riguarda dobbiamo di arginare il talento dei loro giocatori, cercando di imporre dei ritmi più elevati. Non dimentichiamoci che siamo un gruppo giovane e questo fattore per noi deve essere un vantaggio”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti