facebook twitter rss

Il divieto di avvicinamento
all’ex datrice di lavoro non lo ferma:
arrestato per stalking e violenza sessuale

FERMANO - Dalla compagnia dell'Arma di Fermo: "L’inferno della donna è terminato ieri sera, quando i carabinieri della stazione di Monte Urano hanno tratto in arresto lo straniero incriminato della vicenda con un ordine di custodia cautelare in carcere per reato di stalking e violenza sessuale"
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

“Un ragazzo extracomunitario di 38 anni, è stato tratto in arresto dai carabinieri di Monte Urano con l’accusa di stalking e violenza sessuale nei confronti di una ragazza di circa 30 anni della provincia di Fermo. Il malintenzionato è stato fermato dai carabinieri ieri sera, a seguito di una lunga attività investigativa. Dopo gli adempimenti del caso, il trentottenne è stato trasferito presso la casa circondariale del capoluogo fermano”.

  • E’ quanto fanno sapere dalla compagnia dell’Arma di Fermo, ultimo caso di ‘codice rosso’ di cui si sono occupati i militari dell’Arma. E conclusosi, si diceva, con un arresto. E con i carabinieri a consegnare alla giustizia il denunciato. Sì perché la vicenda va avanti da tempo, da settimane.

“La seguiva come un‘ombra da tempo, presentandosi con ogni pretesto presso il luogo di lavoro della donna cercando di farsi assumere. Tutto – la ricostruzione dell’Arma – è esploso alla fine del mese di agosto quando il pakistano, in regola con i documenti di soggiorno in Italia, è tornato per l’ennesima volta presso l’azienda dove aveva lavorato qualche anno prima, in cerca di lavoro, di un posto per dormire (leggi l’articolo). Un pretesto, una scusa, una reale necessità? Approfittando dell’ora tarda e dell’assenza di dipendenti, con l’ennesima richiesta di assunzione si era trovato in ufficio con una titolare della ditta, fino ad avvicinarla cosi tanto che dopo averla bloccata, la palpeggiava ripetutamente nelle parti intime. Solo la prontezza della donna ha evitato probabilmente che la situazione degenerasse. L’immediata comunicazione alla stazione dei carabinieri ha consentito di identificare e denunciare il soggetto al quale è stato notificato prontamente un divieto di avvicinamento alla donna. Tale divieto non ha fermato l’uomo che, fortemente attratto dalla ragazza, ha continuato a presentarsi presso la ditta con assiduità. Ogni volta i militari del Radiomobile della compagnia di Fermo e della stazione locale sono intervenuti denunciandolo ed allontanandolo, mettendo così la donna in sicurezza”. E dalle denunce son scattate ieri sera, per l’uomo, le manette.

L’inferno della donna – concludono dalla compagnia dei carabinieri di Fermo – è terminato ieri sera, quando i carabinieri della stazione di Monte Urano hanno tratto in arresto lo straniero incriminato della vicenda con un ordine di custodia cautelare in carcere per reato di stalking e violenza sessuale“.

Violenza di genere, atti persecutori e molestie: cinque uomini denunciati dai carabinieri


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X