facebook twitter rss

Tutto pronto per il 32esimo
Gran Premio di San Serafino

CICLISMO - Evento come sempre allestito dal Comitato festeggiamenti San Serafino in collaborazione con la Calzaturieri Montegranaro. Il via domenica 6 ottobre, confermata la formula per dilettanti Elite e Under 23 valida per l’assegnazione della maglia di campione Provinciale
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – Organizzato dal Comitato festeggiamenti San Serafino, in collaborazione con la Calzaturieri Montegranaro, domenica 6 ottobre nella cittadina veregrense andrà in scena il 32° Trofeo San Serafino, gara ciclistica per dilettanti Elite e Under 23 valida per l’assegnazione della maglia di campione Provinciale Under 23.

Si gareggerà sulla distanza di 105 km con la bandierina a scacchi che sarà abbassata alle ore 14.00.

Percorso – Partenza turistica piazza San Serafino, ufficiale da via Fermana nord poi via Elpidiense nord, Circonvallazione, via Veregrense, via dei Monti, via S. Tommaso, lungo Chienti, via Brancadoro, via Mezzina, via Fermana Sud,via Elpidiense nord, via Cavallotti Montegranaro un giro di km26, poi via Zaccagnini, via Elpidiense sud,via Mezzina, via Fermana sud, via Elpidiense nord, via Cavallotti giri 4 di 13 km, poi via Zaccagnini, via Elpidiense sud, via Mezzina, via Fermana sud, via Elpidiense nord, via Zoli, viale Gramsci 2 giri di 13 km. Arrivo in viale Gramsci.

Il direttore di corsa sarà Giuseppe Viozzi e il vice Emanuele Serrani.

Iscritti – Al momento sono 112 in rappresentanza di molte regioni come Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Umbria, Abruzzo e Marche.

Lo scorso anno – Si è imposto il colombiano Einer Augusto Rubio Reyes (Vejus) che ha preceduto Davide Leone e Francesco Baldi della Vpm Porto Sant’Elpidio-Monte Urano.

Challange – Al termine della gara si assegnerà anche la challenge che ricorda il campione di Montegranaro Michele Gismondi. Dopo le prove di Corridonia, il Gran Premio Città di Montegranaro e la gara di Montecosaro, tutto è ancora in ballo con 10 corridori che possono ancora vincerla. Verrà consegnata anche la maglia del “Cappello D’Oro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X