facebook twitter rss

Inciampa nei faretti di viale Battisti:
chiede un risarcimento da 37.000 euro

PORTO SANT'ELPIDIO - Una donna, protagonista di una rovinosa caduta dopo essere incappata in un faretto sporgente, cita il Comune in tribunale
Print Friendly, PDF & Email

Quasi 37.000 euro per “colpa” di un faretto lungo viale Cesare Battisti. E’ la somma richiesta come risarcimento al comune di Porto Sant’Elpidio dal legale di una donna, caduta rovinosamente, due estati fa, mentre percorreva il viale principale del centro, imbattendosi in una delle piccole lampade a terra che di notte formano una striscia luminosa ai lati del corso. L’episodio risale al 20 agosto del 2017. Secondo la versione dell’infortunata, che nella caduta ha riportato serie conseguenze, a provocare l’incidente sarebbe stata la copertura sporgente di uno di quei faretti. 

Il legale della donna aveva invitato il Comune ad una negoziazione assistita, rigettata perchè la compagnia assicuratrice che copre l’ente aveva ritenuto non vi fosse alcuna responsabilità. La signora ha deciso così di citare in giudizio il Comune e la causa è stata fissata per il prossimo dicembre davanti al giudice di pace del tribunale di Fermo. L’importo richiesto è di 36.531 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X