facebook twitter rss

Pranzo annuale dei dializzati,
si rinnova e si migliora la tradizione

CONVIVIALE - Il pranzo è un’occasione di aggregazione per i 135 dializzati dei presidi di Fermo e Amandola, per i 72 pazienti trapiantati e i circa 20 pazienti in pre-dialisi, e per i loro familiari
Print Friendly, PDF & Email

Lo staff dell’Uoc Nefrologia e Dialisi

Ieri si è tenuto il pranzo annuale dei dializzati organizzato dall’Uoc Nefrologia e Dialisi.

“Il pranzo – commentano dall’Urp dell’Area vasta 4 – è un’occasione di aggregazione per i 135 dializzati dei presidi di Fermo e Amandola, per i 72 pazienti trapiantati e i circa 20 pazienti in pre-dialisi, e per i loro familiari, che possono relazionarsi con il personale medico e infermieristico in un’ambiente diverso da quello solito che è il reparto.
L’evento è stato possibile grazie all’organizzazione del coordinatore infermieristico dell’Uoc Nefrologia e Dialisi, Tiziano Pistolesi che, visto il successo delle edizioni precedenti, ha coinvolto il comitato regionale dell’Aned (Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto), portando il numero dei partecipanti a 290. Il presidente regionale Aned, Marianna Lolli, il segretario Carlo Silvi e la rappresentante locale Ivana del Medico, hanno partecipato al pranzo insieme ad alcuni dializzati provenienti dagli altri centri marchigiani, per i quali è stata anche organizzata una visita guidata nei punti d’interesse culturali della città di Fermo (Duomo, cisterne romane, Palazzo dei Priori).
Grande soddisfazione da parte del direttore facente funzioni dell’Uoc Nefrologia e Dialisi, il dottor Donato Garofalo, per la partecipazione ottenuta e per il clima di allegria e serenità. L’incontro ha visto anche la partecipazione del dottor Andrea Ranghino, direttore della Struttura Organizzativa Dipartimentale di Nefrologia, Dialisi e Trapianto del Rene dell’Aou Ospedali Riuniti di Ancona”.

Da destra, dottor Donato Garofalo, il coordinatore infermieristico Tiziano Pistolesi, dottor Andrea Ranghino

Da destra, la rappresentante locale , Ivana del Medico, e il presidente regionale ANED, Marianna Lolli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti