fbpx
Jessica Marcozzi Spazio pubblicitario elettorale
facebook twitter rss

Cento non fa sconti,
il Porto Sant’Elpidio cede
il passo domestico

SERIE B - Il quintetto di coach Pizi rimedia il secondo stop consecutivo dopo la sconfitta di domenica scorsa in quel di Ozzano. In riva all'Adriatico fermano finisce 62-83 per la Tremac
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – Seconda sconfitta consecutiva per il Porto Sant’Elpidio, che dopo la caduta sportiva rimediata in quel di Ozzano nel passaggio di calendario programmato per domenica scorsa, nella prima gara infrasettimanale di stagione, ieri sera ha ceduto il passo interno al quintetto della Tramec.

IL TABELLINO

PORTO SANT’ELPIDIO BASKET 62: Cappella 0, Di Pietro 0, Balilli 3, Costa 17, Borsato 10, Malagoli 14, De Sousa 0, Rosettani 1, Lusvarghi 6, Doneda 0, Sagripanti 2, Bastone 10. All. Pizi

TRAMEC BENEDETTO XIV CENTO 83: Fallucca 11, Ranuzzi 12, Morici 2, Venturoli 0, Rossi 14, Pesano 13, Leonzio 17, Vitale 4, Moreno 10. All. Mecacci

PARZIALI: 16-19; 17-22; 13-20; 16-22

LA CRONACA

Gara subito indirizzata sulla via di Cento. A metà del primo parziale c’è infatti un +7 in favore degli ospiti, presto tradotto in un vantaggio corsaro da doppia cifra. I rivieraschi però si destano dal torpore iniziale, tanto da riuscire a ricucire lo strappo e mandare in archivio il parziale sul 19-16.

Il rientro in campo conferma gli intenti belligeranti della Benedetto XIV che, nel giro di pochi minuti, punge i biancoazzurri fino a riportarsi sul +10. Coach Pizi vuol ragionarci su insieme ai suoi, ed il time out porta nuova linfa a Borsato & soci, che limano lesti ben sei lunghezze. La Tramec da par suo barcolla ma non molla, e va al riposo lungo su un chiaro 33-41.

Nel terzo quarto si consuma però l’affondo elpidiense. Sbarramento difensivo di Cento e penetrazioni in fase d’attacco portano gli ospiti addirittura sul +17 (50-33). Il Porto Sant’Elpidio non riesce a scardinare efficacemente l’assetto tattico altrui, ed il parziale trova nel 61-46 il suo naturale epilogo.

Gestione del vantaggio quanto caricato sul computer di bordo della Tremec per l’ultimo e decisivo spicchio di contesa. Durante lo stesso, giocato senza pressioni di sorta e decisamente sul velluto,  l’avversario dell’Emilia Romagna riesce persino ad accumulare un allungo di ben ventisette punti sui padroni di casa: una più che concreta ipoteca sulle sorti della sfida serale, che si chiude definitivamente sul 62-83.

p. g.

 

Articolo correlato:

Il Porto Sant’Elpidio cade sul parquet di Ozzano


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X