facebook twitter rss

Michele Caverni: ”Sutor,
settimana di fuoco”

SERIE B - Il neo play della Premiata analizza il denso ciclo di gare a cui è chiamato il quintetto calzaturiero. Dopo la sconfitta patita in casa, mercoledì scorso contro la Bakery Piacenza, nel week end a venire tutti di nuovo alla Bombonera per il derby contro la Golden Gas Senigallia
Print Friendly, PDF & Email

Il play della Sutor Premiata Montegranaro, Michele Caverni

MONTEGRANARO  – È una settimana a dir poco di fuoco quella che sta passando la compagine sutorina. Neanche il tempo di metabolizzare la sconfitta di mercoledì sera contro la Bakery Piacenza che già all’orizzonte si profila un altro impegno sempre alla Bombonera ma questa volta contro la Goldengas Senigallia. Per i ragazzi di coach Ciarpella sarà importante dosare le forze e rimanere lucidi e proprio di questo ne abbiamo parlato con il playmaker gialloblù Michele Caverni.

 

Caverni, la sfida contro Piacenza ha messo in evidenza una Sutor che è stata capace di reagire anche nei momenti più difficili. Come ha vissuto una gara così intensa?

“È stata una gara difficile perché siamo partiti male e loro ne hanno subito approfittato per andare in vantaggio. Abbiamo poi dal terzo periodo iniziato a rincorrere Piacenza arrivando addirittura a – 3 palla in mano, ma nel finale le energie sono venute meno. Di positivo c’è stata sicuramente la reazione positiva che abbiamo avuto dopo un momento di difficoltà, soprattutto se pensiamo che affrontavamo una squadra composta da giocatori di alto profilo costruita per le zone alte della classifica”.

Secondo la sua esperienza e vedendo i risultati delle prime giornate, che idea si è fatto delle contendenti nel girone?

“Questo è un girone molto equilibrato, al momento solo Ozzano ha vinto tutte e quattro le prime gare. Credo che sia presto per fare delle valutazioni perché come dimostrano i risultati degli altri campi, tutti possono vincere contro tutti. Per noi sarà importante fare un passo alla volta rimanendo sempre concentrati sui nostri obiettivi”.

 

Questa, tra l’altro, è una fase di campionato molto intensa in quanto dopo Giulianova e Piacenza domenica si torna nuovamente in campo. Come sta andando il suo lavoro quotidiano, e ovviamente, quello dei suoi compagni?

“Ovvio che il turno infrasettimanale sia impegnativo perché ti richiede sia fisicamente che mentalmente un grande sforzo. Il nostro è un gruppo giovane, e credo che questo elemento ci giochi a favore sotto l’aspetto del recupero. Ora dobbiamo concentrarci al massimo per domenica, perché ci aspetta un’altra gara davanti al nostro pubblico e vogliamo conquistare i due punti in palio che per noi sarebbero oro”.

Nel fine settimana affronterete la Goldengas Senigallia ancora una volta tra le mura della Bombonera. Che gara sarà?

“Senigallia è una squadra esperta, composta da giocatori che sono dei veterani della categoria, senza dimenticare poi che hanno completato il roster con dei giovani importanti. Sarà una gara difficile perché loro come noi sono reduci da una sconfitta contro Giulianova e avranno tutta l’intenzione di rifarsi. Noi dovremo scendere in campo con il piglio giusto ed essere aggressivi sin dal primo minuto”.

 

Infine, una breve panoramica sul calore del pubblico di casa….

“Contro Piacenza sul – 14 i nostri tifosi continuavano ad incitarci senza sosta, e a noi come squadra ha fatto veramente piacere perché è stato poi un elemento decisivo per reagire al momento di difficoltà. Mi auguro domenica di vedere una Bombonera calda così come lo è stata in queste prime gare”.

 

Articolo correlato: 

La Sutor cade in casa, Piacenza preleva lo scalpo alla Bombonera


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X