facebook twitter rss

Pierangelini e Maronari:
sono loro i vincitori
del Trofeo Fasciani

CICLISMO - Appuntamento per amatori andato in scena ieri a Fermo, organizzato dalla Giatra Servizi, Rifer Gomme ed Autonoleggio.it con la collaborazione del Csi provinciale del locale Comune
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Andrea Pierangelini (Melania Petritoli), foto sopra sul podio e Mauro Maronari (Born To Win), foto in coda, si sono aggiudicati il “Trofeo Fasciani” gara ciclistica per amatori che si è corsa a Fermo in zona Conceria.

La manifestazione è stata organizzata dalla Giatra Servizi, Rifer Gomme, Autonoleggio.it sotto l’egida del Centro Sportivo Italiano, comitato Provinciale. Si è gareggiato sulla distanza di 61 km ricavati in un anello pianeggiante da ripetere più volte. Al via della competizione si sono presentati 110 corridori e non è passata inosservata la presenza dell’assessore allo sport del Comune di Fermo Alberto Maria Scarfini.

La prima gara è stata subito molto veloce e il gruppo dei 70 al via si è subito frazionato in due tronconi. Alla fine la volata dei migliori ha premiato Mauro Maronari (Born To Win) che ha preceduto Lorenzo Chiodi (Giatra Servizi-Rifer Gomme), Italo Soldi (Born To Win), Giovanni Dogna (Bike Club Caffè) e Roberto Mentuccia (Fanese).

La seconda gara riservata ai più giovani vedeva fin dall’avvio molto attivo Andrea Pierangelini. Grazie ai suoi scatti si formava successivamente una fuga di quattro corridori: Pierangelini e Vagnarelli (Melania Petritoli), Scotini e Morbidoni (Team Giukiodori). I quattro accumulavano una quarantina di secondi di vantaggio rispetto agli inseguitori e si giocavano la volata tra di loro.

Andrea Pierangelini (Melania Petritoli) riusciva a precedere Samuele Scotini (Team Giuliodori), il compagno di squadra Samoca Vagnarelli e Daniele Morbidoni. La volata dei battuti era preda di Jarno Stanchieri (Amici della Bici).

 

Articolo correlato: 

Tutti di nuovo in sella con il Trofeo Fasciani

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti