fbpx
facebook twitter rss

La grande folla di San Crispino:
Bianca Atzei e la fiera fanno il pieno
FOTO e VIDEO

PORTO SANT'ELPIDIO - Le temperature da record sono state il miglior alleato delle feste: pienone in piazza per il concerto, una folla sin dal mattino per la fiera
Print Friendly, PDF & Email
Bianca Atzei incontra i fan

di Pierpaolo Pierleoni (video e foto Simone Corazza)

Un clima ideale, quasi estivo, per l’intera durata dei festeggiamenti, piazza e vie della cittàaffollate per gli appuntamenti in cartellone, con il clou, oggi, che ha visto il centro gremito per la tradizionale fiera di San Crispino. Un fiume di gente che sin dal mattino ha raggiunto Porto Sant’Elpidio per girare tra i 270 espositori presenti, a proporre un’ampia gamma di prodotti, dall’abbigliamento all’artigianato, dagli articoli per la casa all’alimentare.

Il weekend cruciale delle celebrazioni patronali si era aperto venerdì con il Crispino Day, con tante attrazioni per l’infanzia e la famiglia, bancarelle dell’artigianato e naturalmente la processione solenne in onore di San Crispino, a cui ha partecipato anche l’arcivescovo di Fermo Mons. Rocco Pennacchio e che ha visto migliaia di persone camminare dietro la statua del santo. Ieri sera, festa in piazza Garibaldi e dintorni con il concerto di Bianca Atzei. La cantante ha proposto al pubblico i brani del suo repertorio ed alcune cover di hit italiane ed internazionali. A chiudere la serata, a mezzanotte, gli spettacolari giochi pirotecnici.

Oggi, invece, misure di sicurezza imponenti per la fiera di San Crispino. La prevedibile invasione di migliaia di persone ha richiesto la preparazione di rigorose misure per la chiusura dei varchi e per disciplinare il traffico. Aperto alle prime luci dell’alba il Coc della Protezione civile, cabina di regia per il coordinamento di tutte le operazioni. Aperti anche a pranzo gli stand dello Stoccofest, la sagra dello stoccafisso di Piazza Garibaldi che vede le associazioni di quartiere unire le forze con 10 ristoratori della città nella preparazione del piatto. Centinaia le persone in fila per mangiare, ma anche i curiosi che hanno approfittato per una visita all’ex cineteatro Gigli, che dopo il restauro ha aperto per la prima volta le porte, proprio per consentire ai commensali di pranzare e cenare al coperto.

Di certo gli organizzatori non potevano sperare in condizioni climatiche migliori, con temperature da primavera avanzata che di certo hanno contribuito alla grande partecipazione di pubblico che ha risposto alle diverse iniziative. “Il trentesimo anno di San Crispino resterà sotto il segno del caldo – evidenzia il presidente dell’associazione San Crispino eventi Mirco Catini – Caldo per il clima insolito per questo periodo dell’anno, ma anche per lo splendido calore della gente che ha affollato la città in questi giorni. Grazie a tutti quelli che credono in noi, tutta questa gente ci mostra gratitudine e ci ripaga di tutto l’impegno che dura un anno intero per organizzare ogni cosa al meglio. Vedere l’ex Gigli colorato, la scritta San Crispino illuminata e tanta gente riempie il cuore. Sin dalle prime ore della mattinata abbiamo visto una marea di persone, colori, voci riempire la città, sono scena che non dimenticheremo. Grazie da parte di tuttto il gruppo di San Crispino eventi, crediamo sia stata davvero un’edizione splendida”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X