facebook twitter rss

Ceriscioli nomina Pompozzi super consulente, Lega furiosa: “Incarico da 41 mila euro per 7 mesi”

REGIONE - Malaigia: "Non si tratta di una battaglia contro qualcuno - ha tenuto a ribadire il consigliere - Non intendo mettere in dubbio la professionalità del sig Pompozzi. Ma sarebbe interessante capire quali siano stati i fattori determinanti della scelta, posto che non ci è dato di conoscere neanche il curriculum professionale, dal momento che non è stato allegato alla delibera di affidamento dell'incarico."
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo Paoletti

Fa discutere la nomina da parte del Governatore Luca Ceriscioli di un nuovo super consulente in Regione. L’esperto in questione è Stefano Pompozzi, presidente uscente del sistema turistico locale Marca Fermana,  ex vice presidente e attuale consigliere della Provincia di Fermo e consigliere comunale di Servigliano.  L’incarico  riguarda la “materia di opere pubbliche ed impatto ambientale sviluppo sostenibile e tutela del territorio”con una collaborazione alla presidenza della giunta regionale. Il governatore Ceriscioli è finito così in un nuovo polverone politico. Al centro delle polemiche il fatto di aver scelto la consulenza, come recita l’atto di nomina “intuitu personae”.

Incarico che, secondo le prime indiscrezioni, costerà ai marchigiani 41mila euro, più qualche spicciolo. Pompozzi si affianca così ad altri due incarichi affidati da Ceriscioli, ovvero quello a Sara Giannini (ex assessora regionale) e Camilla Fabbri (ex parlamentare).

A sollevare le prime polemiche la Lega, con il consigliere regionale Marzia Malaigia. “Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano i dipendenti dell’assessorato ai Lavori pubblici e non solo, dell’ultima ( in ordine di tempo ) scelta del Presidente Ceriscioli di assegnare un incarico dirigenziale in qualità di esperto in materia di opere pubbliche ed impatto ambientale, sviluppo sostenibile e tutela del territorio, ad un perito commerciale /programmatore. Una scelta quanto meno singolare – afferma il consigliere regionale Lega Marzia Malaigia – se pensiamo che sia stata sicuramente fatta dopo aver valutato attentamente l’assenza di tale profilo tra tutti coloro che lavorano nell’Assessorato ai Lavori Pubblici,  o devo forse pensare che questa ricognizione non è stata neanche avanzata?”

Marzia Malaigia

La Malaigia  torna a puntare il dito contro l’operato di Ceriscioli: “Non si tratta di una battaglia contro qualcuno – ha tenuto a ribadire il consigliere – Non intendo mettere in dubbio la professionalità del sig Pompozzi. Ma sarebbe interessante capire quali siano stati i fattori determinanti della scelta, posto che non ci è dato di conoscere neanche il curriculum professionale, dal momento che non è stato allegato alla delibera di affidamento dell’incarico. Il Presidente mi scuserà se mi permetto un’ulteriore riflessione: si dice che a pensar male si fa peccato ma  – continua la Malaigia – chi potrebbe essere esente dal pensare che questo incarico sia stato dato al sig. Pompozzi piuttosto che al sig. X anche per le sue cariche istituzionali quale Consigliere della Provincia di Fermo, prima ancora Vice Presidente della provincia e attualmente Presidente dell’Associazione Turistica Marca Fermana?  Un ultimissimo dubbio ancora – conclude il consigliere – l’incarico terminerà a fine Legislatura, ovvero tra soli 7 mesi ed avrà un costo complessivo di 41.000 euro. Visto lo stato delle opere pubbliche delle Marche, è anche accettabile pensare che fosse davvero necessario adottare tale provvedimento ma perché non prima?”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti