facebook twitter rss

Porto, Di Virgilio replica alla minoranza
“Nessuno sgarbo, il progetto
passerà in Consiglio”

PORTO SAN GIORGIO - Botta e risposta tra opposizione e maggioranza sul piano del porto. Di Virgilio (Pd) al centrodestra:"L'assenza dei consiglieri non si confà ad una serata che ha visto la parteipazione di molti cittadini".
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Si fa serrato il confronto politico sul piano del porto, anche se al momento il botta e risposta tra maggioranza ed opposizione è confinato alla modalità adottata dall’Amministrazione comunale di illustrare il progetto alla maggioranza e poi ai cittadini senza prevedere un passaggio con l’opposizione. “Sgarbo istituzionale” hanno lamentato i consiglieri di minoranza che, per vari motivi, hanno poi disertato l’incontro in Teatro. Ci pensa il capogruppo del Pd, Andrea Di Virgilio, a fare chiarezza rispondendo al centrodestra. “E’ stato certamente un momento importante dal punto di vista civico sociale e, sinceramente, spiace che tutti i consiglieri di minoranza non abbiano partecipato a questo passaggio procedurale” scrive Di Virgilio che al contempo anticipa il prossimo step “circa la discussione in Consiglio comunale, questa avverrà nei tempi e nei modi stabiliti dalla legge regionale”. Insomma nessuna volontà di snobbare l’opposizione. “Forse i consiglieri assenti non erano a conoscenza di queste specifiche. Sta di fatto che la loro assenza mal si confà ad una serata che ha visto la partecipazione di molti cittadini” prosegue il capogruppo Dem.

Il piano elaborato dall’università piace molto alla maggioranza. “Siamo lieti che i professionisti coinvolti abbiano appieno recepito le indicazioni arrivate dalla politica ed abbiano, perciò, seguito un preciso filo conduttore: un porto pienamente riconnesso con la città e con tutto il territorio della provincia, riducendo al minimo il consumo di suolo sull’area; un porto in piena simbiosi con la nostra cittadina, fruibile sia dai diportisti che dalla cittadinanza.
Un totale di 13,600 mq che avranno ad oggetto costruzioni turistico ricettive, cantieristica, attività commerciali senza dimenticare spazi adibiti ad attività ludico sportive, concertistiche, parcheggi e nuove piantumazioni di essenze arboree” chiarisce ancora Di Virgilio entrando nel merito della pianificazione. “Un aspetto da sottolineare è che le costruzioni turistico ricettive consteranno di due piani (piano terra e primo), e sorgeranno non in posizione orizzontale ma verticale al fine di non chiudere la visuale città – porto. Comunque e finalmente l’iter che porterà all’approvazione del piano è stato avviato; i concessionari sono stati coinvolti ed hanno manifestato parere positivo al progetto”. Intanto è stato conferito pure l’incarico per la Vas (valutazione ambientale strategica) e nel giro di un anno, al massimo un anno e mezzo, si dovrebbe arrivare all’approvazione definitiva. Infine l’appello a Sindaco e giunta “a fare presto sempre e comunque nel rispetto delle tempistiche previste e stabilite dalla legge regionale sui porti alla quale la nostra struttura portuale soggiace”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti