facebook twitter rss

“La ciclabile fa parte
del mandato di programmma”
Ciabattoni rassicura il Comitato

PORTO SAN GIORGIO - La Presidente della seconda Commissione consiliare, Catia Ciabattoni, chiarisce la posizione assunta all'unanimità da maggioranza ed opposizione rispetto alla petizione presentata dal Comitato civico che si batte per la ciclabile sul lungomare.
Print Friendly, PDF & Email

A qualche giorno di distanza dalla seconda Commissione consiliare che ha deciso di non portare in Consiglio la petizione per la ciclabile proposta dal Comitato civico, interviene la presidente Catia Ciabattoni del Pd. “Va ringraziato il Comitato per aver sollecitato la discussione su un tema di estrema importanza per Porto San Giorgio. Recentemente sono emerse nuove situazioni, in particolare il primo Tavolo tecnico della ciclovia turistica Adriatica relativo al territorio dei Comuni di Fermo e Porto San Giorgio, promosso dal ‘Gruppo di Lavoro per la ciclovia Adriatica’ della Regione Marche, al fine di accedere alle risorse stanziate dall’Unione Europea e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti” spiega la Ciabattoni che aggiunge “sono inoltre stati acquisiti pareri tecnici in merito alla richiesta del Comitato e va tenuto conto dell’attuale pianificazione urbanistica che necessariamente deve essere rispettata”.

Situazioni che hanno indotto la Commissione a decidere, all’unanimità, il non accoglimento della proposta come era stata formulata dal sodalizio che ha raccolta circa 500 firme per la realizzazione della ciclabile sul lungomare. “Tuttavia, considerato che la realizzazione della pista fa parte del mandato di programma dell’attuale maggioranza, la volontà della Commissione è quella di sollecitare l’Amministrazione comunale di redigere un progetto di massima per la riqualificazione complessiva del lungomare, in tempi brevi e certi. Nell’ultima riunione di mercoledì scorso è seguito un ampio dibattito durante il quale è stato sottolineato, da numerosi consiglieri sia di maggioranza che di opposizione, che considerata l’importanza dell’opera per la città ci sarà la massima collaborazione affinché si possa risolvere la questione della mobilità dolce sul lungomare” rimarca ancora la consigliera Dem. Si è quindi dato mandato all’Amministrazione Loira di redigere un progetto di massima per la riqualificazione del lungomare tenendo conto delle sollecitazioni che il Comitato “ha opportunamente rappresentato, dei pareri tecnici, della discussione fino ad oggi svolta, del Piano di spiaggia e della necessità di reperire risorse economiche per finanziare la realizzazione”. Proposta che poi passerà anche al vaglio di tutte le forze finora coinvolte  e l’associazione dei balneari.

Sa. Ren.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X