facebook twitter rss

Successo per la
seconda edizione del Trofeo
Città di Fermo Master

NUOTO - 35 le società iscritte e partecipanti, 225 gli atleti e le atlete in gara, 409 le gare totali disputate: questi gli highlights di un serratissimo programma che ha scandito le giornate di sabato e di domenica scorsi
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Weekend di gare nella piscina comunale di Fermo.

La seconda edizione del Trofeo Città di Fermo Master ha registrato, anche quest’anno, un boom di adesioni, così da rendere affollate, anzi affollatissime le tante, tantissime batterie di qualificazioni. Se per taluni atleti l’evento è stato quello inaugurale della novella stagione agonistica 2019/20, per altri esso è voluto essere un primo banco di prova della propria preparazione ed un’occasione per potersi cimentare con alcuni dei migliori nuotatori del Centro Italia.

35 le società iscritte e partecipanti, 225 gli atleti e le atlete in gara, 409 le gare totali disputate: questi gli highlights di un serratissimo programma che ha scandito le giornate di sabato e di domenica.

In questo secondo apputamento, stella del trofeo è stata Marzena Kulis della Nuoto Club Firenze, la quale, nella prima giornata, ha stabilito il nuovo primato italiano ed europeo dei 200 metri misti M55 con il tempo di 2’37″71 e con i suoi 1006,66 punti si è anche aggiudicata la migliore prestazione assoluta femminile.

Vincenzo D’Alessandro della Swim Team Abruzzo, sempre nella giornata di sabato, ha segnato la migliore prestazione assoluta maschile negli 800 metri stile libero M65, vinti con il tempo di 10’40″94, pari a punti 957,91.

Queste due prestazioni di altissimo livello, che meritano i complimenti, sono state la punta dell’iceberg di un movimento agonistico che ha affollato l’impianto fermano con atleti di tutte le categorie e, pertanto, età, tutti saliti sui blocchi di partenza non soltanto con la volontà di dare ancora una volta il massimo della prestazione, ma anche di partecipare ad una festa dello sport che ha avuto nella regia ed organizzazione dello staff tutto della piscina comunale e della Fermo Nuoto e Pallanuoto e della Virtus Nuoto gli indispensabili protagonisti a bordo vasca di un riuscitissimo meeting.

Tornando alle sessioni in vasca, la combinata 100/200 metri misti ha avuto pretendenti solo nella sezione maschile ed è andata all’atleta della Vela Nuoto Ancona Matteo Campanella.

Spazio, tuttavia, c’è stato anche per i colori giallorossi con molti dei suoi atleti andati a medaglia, ma tra questi meritano menzione speciale i vincitori delle rispettive gare: nei 100 m femminili, categoria M40, è prima la fermana Enza Gerardi; Lucia Candidori ha vinto la gara delle M30, mentre, nella categoria M50, Cristina Trudu è stata a primeggiare.

Per gli uomini, ha vinto l’oro nei 50 metri rana, Francesco Polini nella categoria M30. Nei 50 metri rana, M45, è stata vincente la prestazione di Alberto Licci. Sui 50 metri farfalla, donne M25, Erika Cognigni primeggia come la compagna Letizia Nociaro nella categoria M30.

Giacomo Vagnoni, categoria M30, invece, ha regolato tutti nella sua gara, i 50m farfalla. E’ d’oro, inoltre, la gara di Emiliano Iagatti nella stessa specialità, ma categoria M40. Enza Gerardi è stata a vincere, nuovamente, per la categoria M40, i 200m stile libero femminili, mentre Cristina Trudu è stata ancora prima tra le M50.

Nei 400 metri stile libero maschili, categoria M35, è primo Enrico Fulvi. Nei 100 metri stile libero, femminile, è d’oro la medaglia di Sofia Properzi, M25. Negli altri 100 metri, quelli maschili categoria M25, è salito sul gradino più alto del podio Andrea Petrini e Michele Girotti, per gli m50, smettendo ancora una volta i panni dell’allenatore per indossare la cuffia da gara, si regala identica medaglia.

Sulla distanza dei 50 metri nuotati a dorso, primo è stato Mirko Vallesi. Nei 100 m rana, categoria M25 maschile, Paolo Vallesi ha regolato tutti mentre Francesco Polini ha fatto lo stesso nella categoria M30. I 100 metri farfalla maschili , M30, sono andati a Giacomo Vagnoni, come pure al compagno Francesco Morlacco quelli degli M35. Nelle competizioni a squadre, la staffetta femminile M100-119 sale sul gradino più alto del podio dei 4×50 stile libero.

Nella classifica a squadre, la Poolnuoto Sambenedettese si conferma vincitrice del trofeo, come nella prima edizione, in una classifica in cui sarebbe prima la società organizzatrice, la quale, però, per cavalleria, rinuncia come galateo suggerisce al premio. Team Osimo Nuoto guadagna un gradino sul podio ed è seconda classificata, davanti a Il Grillo di Civitanova Marche a cui va il terzo posto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti