fbpx
facebook twitter rss

Arriva ‘La magica fabbrica del Natale’:
Fermo si prepara alla feste in stile Willy Wonka

FERMO - La fabbrica di cioccolato, laboratori, show cooking, alberi volanti e tanto altro per un natale 2019 con i fiocchi!
Print Friendly, PDF & Email

natale 2019

 

di Maria Elena Grasso

Iniziato il conto alla rovescia per il Natale a Fermo. La presentazione del programma natalizio si è tenuta questa mattina alla sala Rollina del teatro dell’Aquila tra partner d’eccellenza e collaboratori del territorio. Un programma di tutto rispetto illustrato dall’assessore Francesco Trasatti: “Quest’anno il Natale avrà come tema ‘La fabbrica del cioccolato’ per la gioia di grandi e piccini, prendendo spunto dal film di Willy Wonka. Il filo conduttore del cioccolato si snoderà in un percorso tra giochi, laboratori,workshop e show cooking”.

L’amministrazione si è avvalsa di una forte collaborazione con Tipicità e Banca Mediolanum con le quali si è pensato di inaugurare l’inizio delle festività con una serata di gala il 24 novembre al teatro dell’Aquila. Alberto Monachesi in rappresentanza di Tipicità ha spiegato: “Il Natale a Fermo è invidiato in tutte le Marche, da qualche anno a questa parte ha realizzato proposte accattivanti e competitive. Proprio per questo abbiamo deciso di ‘esportare’ il fantastico video del Natale fermano durante il prossimo tour di Tipicità che avrà come meta Montreal in Canada”. Dello stesso avviso Massimo Cupillari di Banca Mediolanum : “E’ una triade sinergica ed efficace quella instaurata con Trasatti e Tipicità, in cui ognuno ha dato il proprio contributo per arrivare ad un risultato stupefacente. Con il gruppo  Mediolanum abbiamo pensato che il gala di inaugurazione avrebbe dovuto avere un testimonial d’eccezione ed è in quel momento che abbiamo pensato a Paolo Ruffini con il suo spettacolo ‘Up & Down’ “. Sarà infatti lui l’ospite d’eccezione del gala inaugurale.

natale 2019L’assessore Trasatti ha poi presentato le altre collaborazioni d’eccellenza. Federica Sbrolla di Atalia ha spiegato che la città di Fermo sarà letteralmente invasa da circa diecimila tavolette di cioccolato brandizzate, tra le quali i più fortunati troveranno i 100 biglietti dorati e avranno così diritto ai premi (che per ora rimangono segreti).

Ci sarà la Swedlinghaus con l’imprenditore fermano Davide Longo che contribuirà con i macchinari e le attrezzature necessarie per i laboratori a tema ‘cioccolato’ che si terranno nei locali a piano terra del Palazzo dei Priori in Piazza del Popolo.

Il vice sindaco ha tenuto a sottolineare: “Voglio ringraziare per i vari sodalizi la Camera di Commercio delle Marche, insieme a Bcc e Cna e Mus-e come charity partner con i quali abbiamo voluto creare una rete di imprese che si sono messe a disposizione per la realizzazione dell’evento. E’ stato un gioco di squadra vincente.”.

E per l’associazione Mus-e del Fermano, presente il presidente, l’imprenditore Enrico Paniccià, (tra l’altro nella veste anche di sponsor del Natale) che ha ringraziato il Comune e Atalia per la bellissima iniziativa della vendita di tavolette di cioccolato di cui 50 centesimi a tavoletta andranno all’associazione Mus-e per proseguire l’impegno nei laboratori offerti gratuitamente alle scuole del territorio.

A sottolineare il grande supporto degli artigiani al Natale fermano è stato il presidente della Cna, Paolo Silenzi: “La nostra associazione – ha spiegato – ha ottenuto un contributo dalla Camera di Commercio delle Marche grazie ad un progetto dal titolo ‘Le stagioni del Fermano’. Questo importo lo abbiamo destinato al Comune di Fermo per sostenere la programmazione natalizia. Ma l’apporto dei nostri generosi associati è anche nella realizzazione della Casetta di Natale, una delle attrazioni più belle del contesto, alla quale i nostri artigiani non solo stanno dedicando tempo ma anche tutti i necessari materiali a titolo gratuito.”.

Entrando nel dettaglio, l’assessore Trasatti ha inoltre precisato: “Abbiamo scelto di andare incontro alle associazioni ambientaliste rinunciando all’albero vero e mettendo un albero ‘finto’ che sarà l’attrazione centrale. Una giostra dove si potrà salire, comodamente seduti all’interno delle palline e girare. L’attrazione sarà inoltre accessibile alle persone con disabilità.”.

Dunque in piazza oltre all’albero troveremo l’immancabile pista di ghiaccio, il mercatino di Natale allestito nelle casette, il trenino Natalexpress, il nuovo Cinema Vision, proposta dell’originalissima Silvia Cicconi, con tanto di visore, all’interno di una mezza sfera trasparente. Spostandoci verso Piazzale Azzolino dal 19 dicembre sarà allestito un giardino incantato, un posto magico adibito a spettacoli, narrazioni, libri animati e tombole. Il Natale non si ferma in centro, infatti Trasatti ha spiegato che quest’anno l’illuminotecnica si estenderà anche a Lido Tre Archi, Torre di Palme, Capodarco e ad altri quartieri in via di definizione.

L’assessore Mauro Torresi è convinto che anche quest’anno la città stupirà sia i fermani che i tanti turisti innamorati di Fermo. A proposito di presepi non ci sarà che l’imbarazzo della scelta: “Innanzitutto- ha precisato – si riconferma il classico appuntamento con la mostra dei presepi alle Piccole Cisterne Romane, ma il rullo di tamburi lo concediamo alla straordinaria riapertura dei Presepi degli Artigianelli, spazio chiuso da anni e finalmente tornato agli antichi splendori. Ma la chicca di quest’anno sarà la prima edizione del presepe vivente allestito alle Cisterne Romane e realizzato dalle contrade del Palio dell’Assunta di Fermo il 28 e 29 dicembre”.

Programma dunque davvero ricco e invidiabile che verrà inaugurato ufficialmente con il gala di FermoMagica e la Fabbrica del Natale domenica 24 novembre alle ore 17 al Teatro dell’Aquila.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X