facebook twitter rss

Si è spento l’ex sindaco Fausto Paci,
Loira: “Protagonista della vita
culturale della nostra città”

PORTO SAN GIORGIO - I funerali domani alle 15 nella cattedrale di San Giorgio. Il sindaco: "E' stata una figura di primissimo piano per la nostra città. Ex sindaco ma anche promotore e protagonista dell'attività culturale a Porto San Giorgio. Personalmente ero molto legato a lui che mi ha onorato della sua amicizia"
Print Friendly, PDF & Email

Fausto Paci

Addio Fausto. Questa mattina all’alba si è spento, all’età di 95 anni, Fausto Paci, ex sindaco di Porto San Giorgio e da sempre anima e spinta culturale della città. Conosciuto soprattutto per il suo tesoro, una collezione inestimabile di manifesti di mostre d’arte che proprio di recente il Comune ha accettato come donazione (leggi l’articolo).

Paci, si diceva, si è spento questa mattina, all’età di 95 anni. E a dare il triste annuncio sono i figli, le nuore, i nipoti e i parenti tutti.

Sentito il ricordo del sindaco Nicola Loira: “Fausto è stata una figura di primissimo piano per la nostra città. Ex sindaco ma anche promotore e protagonista dell’attività culturale a Porto San Giorgio. Personalmente ero molto legato a lui che mi ha onorato della sua amicizia che ho cercato di coltivare fino all’ultimo. Il Comune, con Paci, ha preso un impegno ben preciso, quello nell’accettare la donazione dei suoi preziosi manifesti. La sua collezione rappresenta un unicum a livello internazionale. Le procedure per l’istituzione di un museo sono già avviate. E questo, a mio avviso, potrebbe essere un bel modo per omaggiare la sua figura, quella di un sindaco che ha visto la nascita del liceo artistico, ma soprattutto di un uomo che amava e teneva alla sua città e al suo spessore culturale”.

I funerali di Paci si terranno domani alle 15 nella chiesa di San Giorgio. E i familiari chiedono “non fiori ma offerte alla Croce azzurra”.

Il ricordo del figlio Giovanni: “Aveva partecipato nel week end a una mostra a Porto Sant’Elpidio. Nessuno poteva immaginare che in due giorni il suo fisico cedesse così rapidamente. E’ una grande perdita. Non aveva forze più le forze fisiche ma sicuramente la lucidità mentale lo ha accompagnato fino all’ultimo”. La collezione di manifesti storici sarà dedicata a lui e alla moglie.

Per l’assessore alla Cultura Elisabetta Baldassarri “con Paci si è lavorato fino a pochi giorni fa tant’è che insieme siamo riusciti a portare a compimento un suo desiderio fatto proprio dall’Amministrazione comunale. L’attività condivisa con il professore è quella di un progetto pluriennale con il liceo artistico con l’obiettivo di digitalizzare e catalogare la raccolta di circa 6.000 manifesti donata al Comune. Arricchisce l’offerta culturale della città e la qualifica”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti