fbpx
facebook twitter rss

Il Tarantelli celebra i primi
diplomati Oss: “Dimostrate
sempre competenza e umanità”

SANT'ELPIDIO A MARE - Al teatro Cicconi consegnati gli attestati e le borse di studio ai neo operatori socio-sanitari, confermato l'accreditamento alla qualifica Oss dalla Regione anche per il 2020
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Fanno festa gli allievi per un diploma che apre anche tante opportunità lavorative, fanno festa docenti, autorità scolastiche ed amministratori, per un percorso che si compie. Sono stati consegnati stamattina al teatro Cicconi i diplomi ai primi 20 allievi dell’istituto Tarantelli che hanno completato l’indirizzo di stud in Operatore socio sanitario. Non solo un diploma, ma anche una qualifica regionale per esercitare la professione, frutto dei corsi ulteriori, con tanto di stage, effettuati dai ragazzi parallelamente all’attività didattica, che gli hanno consentito un’immediata abilitazione.

Tante le autorità intervenute nel corso della mattinata, ad esprimere soddisfazione e augurare agli ex allievi un proficuo prosieguo. C’è chi ha già trovato occupazione e chi ha scelto di proseguire gli studi, in particolare in Scienze infermieristiche. In tutti gli interventi si rimarca l’importanza di figure competenti professionalmente, ma anche valide a livello umano, capaci di mostrare vicinanza a chi soffre. “E’ un giorno storico, con questi primi diplomi arriviamo a compimento di un percorso fortemente voluto dalla scuola” ha esordito la prof. Franca Romagnoli, collaboratrice del dirigente Roberto Vespasiani per la sede di Sant’Elpidio a Mare. Ricorda come l’indirizzo Oss sia stato fortemente voluto a suo tempo l’assessore Gioia Corvaro, il vicepresidente della provincia Stefano Pompozzi sottolinea che “tutti gli indirizzi di studio approvati in provincia funzionano ed hanno iscritti, significa che si sono adottate scelte educative che servivano al territorio”.

Presente il direttore d’area vasta Asur Licio Livini, che rimarca “l’importanza dell’Oss, inizialmente sembrava un ruolo marginale, invece fa parte di un equipe di una struttura di accoglienza, deve garantire al malato competenza professionale ed umanità. E’ un lavoro delicato perchè richiede contatto con ci soffre, serve predisposizione, non possono farlo tutti”. Al Cicconi anche il direttore del corso di laurea in Scienze infermieristiche di Fermo, Adoriano Santarelli:”Diversi allievi diplomati come Oss proseguono gli studi e scelgono il nostro corso, arrivano con una preparazione già importante sul campo ed un’attitudine a stare a contatto con i pazienti”. L’assistente sociale del Comune Lucia Enei ricorda il particolare compito che attende quegli operatori chiamati a svolgere servizi a domicilio, mentre la presidente della commissione d’esame Emanuela Paci plaude alla preparazione riscontrata negli allievi. Il dirigente Roberto Vespasiani ricorda gli inizi del corso Oss al Tarantelli: “Prima avevamo scelto di aprire l’indirizzo di studi in ottico, ma era una nicchia che faticava a richiamare studenti. Quella di operatore sociosanitario è stata un’intuizione giusta, che mancava nel Fermano e che si sposa perfettamente con la vocazione del nostro polo scolastico e con l’impegno e la vita dell’uomo a cui è intitolato, Carlo Urbani”. Importante la presenza del dirigente della Regione Massimo Rocchi, che annuncia: “Proprio in questi giorni la giunta regionale ha approvato il finanziamento, anche per il prossimo anno, dell’accreditamento regionale al Tarantelli che riconosce la qualifica in Operatore socio sanitario”.

Emozionato lo storico vicepreside Leonardo Melatini, ora in pensione, in prima fila per applaudire i suoi ragazzi ora diplomati. “Oltre che allievi validi, siete persone trasparenti, non perdete questa qualità”. Si emozionanto anche i docenti tutor del progetto Oss, Federica Ferracuti e Stefano Petracci, applauditissimi dagli allievi. Infine, il momento della celebrazione. Uno dopo l’altro, i 20 diplomati sono saliti sul palco per ricevere gli attestati, ma prima hanno tenuto a ringraziare docenti e dirigenza per il supporto durante tutto il percorso di studi. A 6 ragazzi è stata assegnata anche una borsa di studio, per essersi distinti durante i corsi per il livello raggiunto e per gli importanti progressi evidenziati durante il processo formativo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X