facebook twitter rss

Scuola e ambiente: tante iniziative per sensibilizzare gli studenti fermani

FERMO - Viene confermato e rinnovato il progetto del gioco a quiz sulla raccolta differenziata che, dopo il 2017 ed il 2018, anche per quest’anno scolastico interesserà i ragazzi nelle scuole medie cittadine per avvicinare i giovani alla conoscenza di queste tematiche
Print Friendly, PDF & Email

Alessandro Ciarrocchi

Sensibilizzare i giovani su tematiche ambientali, sul verde, sul patrimonio arboreo cittadino, sulla raccolta differenziata e sul risparmio energetico in modo coinvolgente e moderno, grazio all’ausilio di iniziative pratiche, con la loro presenza sul posto e con le moderne tecnologie. Si conferma così la volontà dell’Assessorato all’Ambiente di sviluppare progetti diretti alle giovani generazioni, come volano per il conseguimento degli obiettivi amministrativi.

Viene confermato e rinnovato il progetto del gioco a quiz sulla raccolta differenziata che, dopo il 2017 ed il 2018, anche per quest’anno scolastico interesserà i ragazzi nelle scuole medie cittadine per avvicinare i giovani alla conoscenza di queste tematiche.

Un contest che si articolerà prima con fasi locali poi provinciali, al termine delle quali scatterà la finale regionale dove le classi vincitrici riceveranno premi consistenti in buoni per acquistare materiale tecnologico per il loro istituto scolastico. Parallelamente altri studenti saranno in questi giorni impegnati in coinvolgenti iniziative didattiche sulla conoscenza ed il rispetto del territorio.

Giovedì 21 novembre le scuole della città saranno protagoniste al Girfalco di una lezione di educazione ambientale dal vivo, o meglio “dall’alto” con la tecnica del tree climbing, attraverso la quale l’agronomo Massimo Rabottini – che come si ricorderà, proprio con la tecnica del “three climbing” monitora le piante della città eseguendo gli interventi di salvaguardia e messa in sicurezza- spiegherà e dimostrerà ai piccoli alunni come avviene l’arrampicata, che cosa si tiene sotto attenzione, quali dati si registrano e quali sono i successivi interventi manutentivi, per diffondere le nozioni basilari sul patrimonio arboreo e sulla pubblica incolumità. Una lezione che fa seguito a quelle già avvenute nei mesi scorsi negli istituti scolastici, sempre grazie ad una progettualità ad hoc dell’assessorato alle Politiche Ambientali.

Lunedì 25 novembre, invece, spazio alla nuova vita ed a un piccolo ma significativo segno per il futuro: la piantumazione di nuovi alberi nella scuola San Claudio, insieme agli alunni del locale istituto scolastico.

“Si rinnovano gli appuntamenti con i progetti didattici, formativi e informativi, cui collabora anche la Fermo Asite – ha detto l’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Ciarrocchi – Valutato il successo riscosso negli scorsi anni ed osservati i buoni risultati in termini di apprendimento e coinvolgimento, possiamo ritenere che tali progetti siano veramente efficaci per poter far conoscere ai nostri giovani i delicati temi ambientali, contestualizzandoli nella peculiare realtà locale. Sono idee e progetti che si sommano all’ampio elenco di attività portate avanti in questi anni in ambito scolastico: le case dell’Acqua e le iniziative per la riduzione dell’uso della plastica, le attività contro gli sprechi alimentari, la formazione di giovani guide turistiche in erba, l’etichettatura delle essenze arboree del Girfalco, le lezioni formative sulla raccolta rifiuti senza dimenticare le visite in discarica ed il progetto alimentare sul consumo di pesce fresco dell’Adriatico nelle mense, solo per citarne alcune. La ricettività degli istituti è sempre massima, le dirigenti e le insegnanti propongono e collaborano con passione, i ragazzi sono entusiasti: possiamo dire che la strada è quella giusta!”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti