facebook twitter rss

Centra un cinghiale sulla Mezzina:
spavento e auto danneggiata per un automobilista

MONTE URANO - Violento impatto di un automobilista con l'animale selvatico, spuntato all'improvviso lungo un tratto in salita
Print Friendly, PDF & Email

Un grosso cinghiale è spuntato dal lato della strada, entrando nella corsia di marcia, proprio mentre sopraggiungeva con la sua auto. E’ capitato lunedì sera ad un automobilista, intorno alle 22.30, lungo la Mezzina, in territorio di Monte Urano, zona contrada San Pietro. L’auto, una Range Rover guidata da un uomo residente a Sant’Elpidio a Mare, stava percorrendo la provinciale diretta verso Girola di Fermo quando, lungo un tratto in salita si è scontrata con l’animale.

“Quel tratto è molto buio – spiega il protagonista dello scontro – ho visto spuntare un’ombra scura all’improvviso, ho avuto appena il tempo di vedere che si trattava di un cinghiale, ho frenato e sterzato per non scontrarmi frontalmente, ma non sono riuscito ad evitarlo e l’ho urtato con il lato anteriore destro dell’auto”. Il botto è stato violento; il conducente, a parte la paura, è rimasto illeso, ma l’auto ha riportato seri danni, sia alla carrozzeria che al radiatore. Il cinghiale non è stato ucciso dall’urto; sicuramente ferito, è riuscito comunque ad allontanarsi dalla sede stradale ed è sparito nelle campagne limitrofe.

Un episodio che il cittadino elpidiense ha voluto raccontare con lo scopo di invitare tutti alla massima attenzione. “In quel tratto della Mezzina è facile arrivare al limite dei 90 chilometri orari, specie quando si transita in discesa. La strada è buia e se ti imbatti in un animale di quella stazza in mezzo alla strada, può accadere davvero di tutto. A me, a parte i danni, è andata bene. Spero sia possibile fare qualcosa per migliorare le condizioni di sicurezza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti