facebook twitter rss

Disagi in A14, gli agenti di commercio
scrivono ai vertici regionali:
“Intollerabile far pagare il pedaggio”

AUTOSTRADA IN TILT - Appare intollerabile far pagare il pedaggio pieno come nulla fosse, per dare non un servizio ma un disservizio
Print Friendly, PDF & Email

Con una lettera indirizzata ai vertici ed ai consiglieri regionali, il segretario di Federagenti Marche, Enrico Taruschio, esprime gli enormi disagi che anche la categoria degli agenti di commercio è costretta a subire in merito alla situazione sequestri dei viadotti nel tratto fermano e piceno dell’A14.

“Conoscete bene la grave situazione ed i disagi che da un mese e mezzo si vive nel tratto autostradale in oggetto – si legge nella lettera di Federagenti –  Appare intollerabile far pagare il pedaggio pieno come nulla fosse, per dare non un servizio ma un disservizio. La Federagenti Marche chiede dunque un vostro deciso intervento presso il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti De Micheli, affinchè il concessionario Autostrade per l’Italia tolga il pagamento del pedaggio in questo tratto fino a quando la situazione non tornerà alla normalità”.

Federagenti che confida nella conoscenza delle criticità del territorio da parte della De Micheli: “Anch’essa espressione del Partito Democratico e che avendo ricoperto la carica negli ultimi due anni di Commissario Straordinario per il terremoto, conosce bene il territorio fermano, maceratese e piceno e le difficoltà che quest’area sta vivendo negli ultimi 3 anni”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X