facebook twitter rss

”Teramo ci serva da lezione, contro
Cesena per riprendere la marcia”

SERIE B - Alla Sutor Premiata Montegranaro prende la parola il giovane classe 2000, Jacopo Ragusa, pronto ad analizzare la caduta recente in casa dell'Adriatica Press ma allo stesso tempo lesto a lanciare la sfida all'Amadori Tigers, domenica di scena alla Bombonera veregrense
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – È tornata a lavorare la Sutor in vista dell’impegnativo test in programma domenica alla Bombonera contro l’Amadori Tigers Cesena.

I ragazzi di coach Marco Ciarpella sono chiamati a riscattare la brutta sconfitta di Teramo per riprendere la marcia in questo girone C che si sta dimostrando sempre più difficile e complesso.

Un momento quindi dove a fare la differenza saranno le motivazioni ma anche la voglia di tornare subito a lottare come ci ha raccontato il giovane classe 2000 gialloblù, Jacopo Ragusa (foto).

 

Ragusa, siete tornati da Teramo a mani vuote dopo aver giocato tante gare caratterizzate da prestazione di alto livello. Che sensazioni lascia una sconfitta di questo tipo?

“Questa sconfitta deve servirci da lezione perché ci dimostra che stiamo affrontando un campionato composto da tutte sfide difficili, indipendentemente dalla posizione di classifica dell’avversario di turno. Quello che ora non deve succedere è il fatto che questa disfatta ci abbatta anzi, dobbiamo farne tesoro e prenderla come uno step di crescita, soprattutto considerando che siamo un gruppo giovane. Partecipiamo ad un girone dove ci sono tante compagini esperte, quindi noi dobbiamo compensare le nostre mancanze con prestazioni fatte di tanta energia e voglia di vincere poi, partita dopo partita, acquisiremo sempre più esperienza”.

 

Come sta andando la sua avventura in maglia gialloblù considerando che è un under e che quindi è importante per la sua crescita avere un bel gruppo intorno?

“Mi ritengo fortunato perché sto lavorando con un gruppo fantastico, composto da tutti ragazzi sempre disposti a darsi una mano l’un l’altro. Allenandomi e giocando con loro sto migliorando e sto facendo sempre più esperienza”.

 

Come si trova in un campionato difficile come quello di serie B, soprattutto in un girone dove ogni domenica si affrontano sempre compagini di alto profilo?

“Il nostro è un campionato molto competitivo, e nell’ultima giornata abbiamo avuto la conferma che come si abbassa un po’ la concentrazione c’è sempre un avversario pronto a punirti, indipendentemente dal suo valore. Il livello è molto alto, quindi ogni domenica è necessario dare sempre il massimo perché questa è l’unica strada da percorrere se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo al più presto possibile”.

 

Nel fine settimana alla Bombonera arriverà l’Amadori Tigers Cesena. Che gara si aspetta?

“Cesena è una compagine molto solida che sta facendo fino ad ora un ottimo campionato. Da parte nostra ci dovrà essere il massimo impegno, dal primo minuto fino all’ultimo, anche perché giochiamo in casa e quindi dobbiamo fare valere questo fattore. Nell’ultima gara alla Bombonera abbiamo affrontato la Ristopro Fabriano facendo una bella prestazione, ma oltre a questo non vogliamo assolutamente deludere i nostri tifosi che ci seguono in ogni dove e ci teniamo a regalargli sempre delle gioie”

 

Dunque, appuntamento per domenica alla Bombonera, per riscattare la sconfitta di Teramo e riprendere la corsa…

“Capisco che per i nostri tifosi l’ultima partita non sia stato molto emozionante, però posso assicurare che noi daremo tutto per riscattarci e farli gioire domenica. Sono sempre molto calorosi, e questo entusiasmo ci fa dare sempre quel qualcosa in più durante la gara, ci spinge a non mollare mai soprattutto nei momenti di difficoltà. Li aspetto domenica alla Bombonera per lottare insieme in questa battaglia che ci attende”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti