facebook twitter rss

Fano-Fermana, le voci
dalla sala stampa

SERIE C - Mister Mauro Antonioli e bomber Luca Cognini commentano il successo esterno dei canarini per 0-1 maturato nel derby del "Mancini"
Print Friendly, PDF & Email

Il tecnico canarino, Mauro Antonioli, nella sala stampa del “Mancini” di Fano

di Paolo Gaudenzi

 

FANO (PU) – “Per noi si trattava di una partita importantissima, sono contento per quello che hanno messo in campo i ragazzi, lottando su tutti i palloni e dimostrando grande attaccamento alla maglia. Non era facile davanti ad un Fano in serie negativa prolungata”.

Questo l’approccio analitico di mister Mauro Antonioli, che ha proseguito sollecitato sui singoli. “D’Angelo? E’ un giocatore di qualità, oggi l’ho abbasato un pò per dare protezione alla difesa. La mezz’ala è un ruolo che può fare. Rolfini è un altro elemento interessante, per carattersitiche ha sostituito Bacio Terracino, nella giornata in esame non era infatti al top della forma. Complimenti anche a De Pascalis, all’esordio in C come terzo centrale ha dimostrato una resa da veterano. Onore anche a lui”.

“Un’altra mia rete in trasferta? – le parole di bomber Luca Cognigni – Mi soffermo sul fatto che abbiamo fatto una vittoria fondamentale, aggiungendo un altro mattoncino al nostro percorso che dovrà sfociare nell’obiettivo stagionale. Che è venuto il mio gol sono naturalemente contento, abbiamo fatto una buona partita, ma dobbiamo pensare subito alla prossima sfida interna, dove cercherò di sfatare anche il mio tabu‘ che mi vede sterile al Recchioni”.

Rolfini ha fatto una grandissima partita – ha proseguito in merito al collega -, sul gol infatti è stato più merito suo che mio, è un ragazzo eccezionale che si allena benissimo, dotato di tiro, forza e qualità. Gli consiglio solo di essere leggermente più malizioso in qualche circostanza di gioco”.

 

Articolo correlato:

Fermana, da Fano arriva una boccata d’ossigeno, addio play out

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti