facebook twitter rss

All’Opes di Velletri le
buone rese del Kung Fu Vietnamita
del maestro Caposcuola Jang

ARTI MARZIALI - La folta pattuglia guidata dall'esperto maestro e coach Sergio Ciccoli torna nel Fermano con un ricco medagliere, frutto degli incontri dibattuti per il campionato nazionale che hanno preso vita domenica scorsa, primo Dicembre, all'interno del PalaBandinelli
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Il Kunf Fu Vietnamita del maestro Caposcuola Jang ha partecipato, domenica 1 dicembre, al “Campionato Nazionale Opes” organizzato dalla Uitk (Unione Italiana Kung Fu Tradizionale ).

Il team capitanato dal maestro e coach Sergio Ciccoli ha ottenuto risultati molto buoni: su otto atleti in gara, tra le diverse categorie di forme e combattimento, sono infatti scaturiti ben sette ori e sei argenti.

Alla competizione, aperta a tutti i club e le associazioni di kung fu italiane, sono pervenute scuole da moltissime regioni, raggiungendo così un buon numero di atleti partecipanti.

La gara che si è svolta presso il palazzetto dello sport PalaBandinelli di Velletri (RM), in una struttura ben allestita per le diverse categorie sia di forme che di combattimento.

Il primo a scendere sul tappeto di gara è stato Alessio Paolinelli nella categoria 13/15 anni, a vincere un argento nel light sandà e poco più tardi un oro nel combattimento tradizionale. A seguire Eduardo Musella, oro nel light sanda e argento nel tradizionale -15 anni, buon risultato anche per Paolo Marsili, categoria 13 anni, argento nel combattimento tradizionale, per un solo punto di distacco capitalizzato allo sfidante nella finalissima.

Nel pomeriggio della stessa giornata Camelia Marsili, 13 anni, vinceva un argento nel combattimento, e un oro nelle forme tradizionali, in questa ultima categoria l’oro arrivava anche per Luca Marsili, tra i 15/17 anni e Monica Santroni, +35 anni.

Nella categoria di combattimento le ultime scendere in gara sono state Chiara Tomassini, + 18 anni, che nel ligh sandà vinceva un argento, cedendo il podio più alto solo al terzo round di spareggio, che maturava poi anche un argento nel combattimento tradizionale. In chiusura Caterina Cristallini si aggiudicava due ori nel combattimento tradizionale, prima nella sua categoria -60 kg, poi per accorpamento anche nella categoria superiore -65 kg.

“Abbiamo iniziato bene questo anno agonistico, soprattutto dimostrando un buon miglioramento in alcune categorie – precisa coach Ciccoli, colonna portante dell’associazione -, ma l’aspetto più importante, come si insegna nella nostra scuola, nel rispetto della tradizione marziale, è combattere prima di tutto per migliorare se stessi. Con questo spirito andremo avanti anche nelle prossime competizioni”.

p. g. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X