facebook twitter rss

Gli Amici di Ansbach in prima linea
nella solidarietà: donati
mille euro per il disagio sociale

FERMO - Il Presidente Gismondi ha voluto da parte sua ricordare l’attenzione dell’associazione per la città e per il territorio e ringraziare l’Amministrazione per lo spirito di collaborazione che caratterizza ogni evento in cui le gemellate Fermo e Ansbach operano insieme
Print Friendly, PDF & Email

Si rinnova l’appuntamento con la solidarietà e il sociale. Anche quest’anno l’associazione Amici di Ansbach, presieduta da Francesco Gismondi, ha voluto fare una donazione a beneficio di situazioni di disagio sociale esistenti in città attraverso dei buoni spesa pari a mille euro.

Ieri nella sede comunale la consegna ai Servizi Sociali del Comune, alla presenza del Sindaco Paolo Calcinaro e degli assessori della Giunta. Sindaco che ha ringraziato il Presidente Gismondi ed i componenti dell’associazione per questa sempre lodevole iniziativa e per questa costante attenzione a chi ha bisogno, evidenziando come l’attività dell’associazione è rivolta non solo e notoriamente alla cura dei rapporti culturali e del gemellaggio fra Fermo e Ansbach ma anche per tematiche sociali importanti.

Il Presidente Gismondi ha voluto da parte sua ricordare l’attenzione dell’associazione per la città e per il territorio e ringraziare l’Amministrazione per lo spirito di collaborazione che caratterizza ogni evento in cui le gemellate Fermo e Ansbach operano insieme, fra cui il recente Oktoberfest ad ottobre ed i rapporti instaurati anche con la città francese di Anglais che insieme ad Ansbach, con cui è pure è gemellata, sarà presente alla prossima edizione di Tipicità.

Associazione che è in procinto di partire per i prossimi mercatini di Natale, con visita delle città di Ansbach, Norimberga, Monaco, Rotheburg dal 6 all’8 dicembre, e che vede nella quasi totalità dei partecipanti nuovi aderenti all’associazione che ne hanno voluto far parte proprio per condividere lo spirito di amicizia e di collaborazione con Ansbach ed i suoi proficui rapporti con la Città di Fermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X