facebook twitter rss

”A Rimini per
conquistare la vittoria”, parola
di Matija Jovovic

SERIE B - Dopo l'amarezza patita nell'ultimo turno domestico, contro la Amadori Tigers Cesena, a fare purtroppo il paio con gli stop vissuti al cospetto di Fabriano e Teramo, l'ala/guardia 1999 della Sutor Premiata lancia la carica in vista dell'impegno in Romagna
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – La Premiata ha ricaricato le batterie ed ha iniziato a lavorare sodo in preparazione della sfida che si terrà domenica al PalaFlaminio di Rimini.

Nell’ultima giornata si è rivista una squadra capace di lottare su ogni pallane e capace di tener testa ad un avversario quotato come l’Amadori Tiger Cesena. Nonostante la bella prestazione però non sono arrivati i due punti che mancano oramai da tre giornate e di questo momento che si sta vivendo in casa Sutor ce ne ha parlato Matija Jovovic (foto set).

 

Jovovic, dopo l’infinita gara contro Cesena con che spirito siete ripartiti questa settimana considerando che domenica vi attende una sfida insidiosa sul parquet di Rimini?

“Dal mio punto di vista contro Cesena abbiamo fatto una grande prestazione, ma alla fine siamo stati anche poco fortunati in alcuni episodi. In questa settimana stiamo cercando di correggere gli errori commessi domenica con l’obiettivo di preparaci al meglio per la sfida contro Rimini, dove vogliamo assolutamente vincere anche se non sarà facile considerando che giochiamo in casa loro”.

 

Sarà appunto l’Albergatore Pro Rimini il vostro prossimo avversario. Che gara si aspetta?

“Sarà una gara molto complicata perché andremo ad affrontare un avversario che può contare su tanti giocatori esperti come Rinaldi e che inoltre giocano insieme già da un po’ di tempo. E ‘una squadra sulla carta veramente forte, non so se costruita per il salto di categoria, ma sicuramente per concorrere nei piani alti della classifica”.

Siamo quasi al giro di boa di questo campionato. Che idea si è fatto del livello del girone C e dei vostri avversari?

“Senza dubbio questo è il girone più difficile dei quattro secondo me. Ogni domenica affrontiamo sempre delle compagini di alto livello, composte da dei giocatori che in passato hanno calcato i grandi palcoscenici del basket italiano. Per quanto mi riguarda sono molto contento di vivere questa esperienza, perché confrontarmi a questi livelli mi sta aiutando molto a crescere e giorno dopo loro sento che sto migliorando sempre più”.

 

Come sta vivendo fino ad ora l’esperienza in maglia gialloblù e con la città di Montegranaro?

“A Montegranaro mi sto trovando benissimo, così come con il gruppo che è fantastico sia fuori che dentro il campo. Sono molto felice della scelta fatta quest’estate di venire qui, anche perché sto giocando in una città che vive di basket ed è molto conosciuta per questo, basta pensare al suo passato fatto di tanti anni di militanza in serie A”.

 

Appuntamento a Rimini con l’obiettivo di riscattare le ultime sconfitte e riprendere la marcia verso la salvezza dunque…

“Vogliamo conquistare la vittoria anche per i nostri tifosi che ogni partita sono sempre li a supportarci e ci danno una grande carica, soprattutto nei monti di difficoltà. Quando giochiamo in casa riescono a rendere la Bombonera spettacolare e ora li aspettiamo a Rimini per lottare e conquistare la vittoria insieme”.

 

Articolo correlato: 

Sutor, la sfida infinita della Bombonera è del Cesena

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X