facebook twitter rss

Il ‘Polo culturale Villa Baruchello’
prende vita

PORTO SANT'ELPIDIO - Il quadro Economico di tale studio stima il costo complessivo dell’intervento in un milione di euro e ripartisce in via preventiva gli importi in 740.000 euro per lavori e forniture ed i restanti 260.000 euro per spese tecniche, imprevisti, spese di gara, iva , imposte ed ogni altra spesa necessaria inerente l’intervento
Print Friendly, PDF & Email

Villa Baruchello

“Progetto Polo Culturale di Villa Baruchello, il comune di Porto Sant’Elpidio tra i primi a firmare la convenzione per il Fondo Sviluppo e Coesione”. E’ quanto annunciano proprio dall’ente comunale.

“Il Comune di Porto Sant’Elpidio – si legge nella nota dell’ente – ha ottenuto un finanziamento da parte del Cipe (Comitato Interministeriale Programmazione Economica) per la realizzazione di un progetto denominato ‘Polo Culturale di Villa Baruchello’. Il Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 messo a disposizione del Cipe sarà gestito dal Mibact (Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo) mediante il Piano Operativo Cultura e Turismo ed il Comune di Porto Sant’Elpidio è tra i primi a firmare la convenzione col ministero per l’assegnazione dei fondi per il progetto. Il progetto ammesso a finanziamento, oggetto di uno studio di fattibilità tecnico economica, è stato redatto dall’Ufficio progettazione del Settore Lavori pubblici. E approvato con deliberazione 77 del 5 aprile 2019.

Il quadro Economico di tale studio stima il costo complessivo dell’intervento in un milione di euro e ripartisce in via preventiva gli importi in 740.000 euro per lavori e forniture ed i restanti 260.000 euro per spese tecniche, imprevisti, spese di gara, iva , imposte ed ogni altra spesa necessaria inerente l’ intervento.

 

AREE VERDI E BOSCO
Interventi di ripulitura del bosco dalle essenze abbattute o secche da abbattere per cause naturali o accidentali o per completamento del ciclo vegetativo. Potature delle essenze principali, abbattimento di cespugli ed essenze secondarie per arieggia tura del bosco. Piantumazione di nuove essenze, sistemazione e ripristino funzionale dei camminamenti, vialetti in terra battuta o ghiaietto, delle relative staccionate per la messa in sicurezza dei percorsi interni al bosco. Recinzione dell’intera area per la messa in sicurezza del sito con apertura e chiusura automatizzata in orari definiti e programmati.

MARCIAPIEDI E COLLEGAMENTI
Ripristino funzionale dei marciapiedi esistenti di qualsiasi materiale , mediante opere di riparazione , rifacimento parziale o integrazione e realizzazione ex novo di tratti nuovi.

FONTANA
Lavori di ripristino funzionale della fontana mediante interventi coordinati fra opere edili, murarie ed idrauliche, atte al ripristino del corretto funzionamento dell’impianto idraulico di alimentazione, adduzione e scarico della fontana

ILLUMINAZIONE
Intervento di ripristino funzionale, sostituzione, ammodernamento, adeguamento normativo di tutti gli impianti di illuminazione sia interni che esterni, eventuali modifiche di impianti elettrici.

IMPIANTI AUDIO – VIDEO SALA CONVEGNI
Adeguamento dell’impianto audio e video presso la sala convegni ed integrazione/ampliamento presso i locali attigui.

RISANAMENTO LOCALI LIMONAIA
Intervento di eliminazione delle infiltrazioni di acqua presso i locali della limonaia, provenienti sia dalla copertura che dal terrapieno, mediante interventi localizzati di rifacimento parziale della struttura di copertura , sia mediante la realizzazione di un drenaggio a tergo del muro perimetrale al piano seminterrato. Risanamento delle murature interne comprensivo di tutte le opere necessarie sia murarie, di impermeabilizzazione che di tinteggiatura.

Il finanziamento viene erogato inizialmente con due anticipazioni: la prima alla stipula del Disciplinare d’ Obblighi nella misura del 5% calcolato sull’importo complessivo stimato dell’ intervento, pari quindi a 50.000 euro, per le prime spese di avviamento (spese tecniche di progettazione, spese di gara d’appalto ecc);

Il secondo acconto necessario per l’ avviamento delle opere, è erogato all’aggiudicazione dell’ appalto dei lavori ed è pari al 20% dell’ importo del contributo concesso escluso il ribasso d’asta.

L’intervento si articolerà in quattro anni da gennaio 2020 a dicembre 2023 e sarà così ripartito: nell’anno 2020 è programmato a partire dal mese di gennaio l’ inizio delle varie fasi con le relative tempistiche di affidamento degli incarichi e l’ inizio della progettazione definitiva ed esecutiva sulla base del progetto preliminare approvato e sulla scorta delle risultanze dello studio già condotto internamente mediante sopralluoghi, ricerche, incontri, colloqui e riunioni tecniche, finalizzate ad una più precisa ed estesa individuazione degli interventi, la preparazione delle gare di appalto, l’ aggiudicazione e l’ affidamento dei lavori, e quindi l’inizio dei lavori presumibilmente dopo la pausa estiva. A seguire nelle annualità successive e sino alla scadenza del 2023 verranno completate tutte le opere previste”.

“Si tratta di un progetto ambizioso – spiega il sindaco Nazareno Franchellucci – fortemente voluto da questa amministrazione e molto atteso dalla cittadinanza che da anni auspica ad una riqualificazione di Villa Baruchello e ad una messa in sicurezza dell’area del bosco.
Proprio la messa in sicurezza del luogo sarà il primo step che faremo appena inizieremo i lavori di riqualificazione, Villa Baruchello tornerà ad essere il fiore all’occhiello della città, un polmone verde nuovamente fruibile ed un polo culturale polifunzionale completamente riqualificato. Un ringraziamento particolare al presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli per aver preso in considerazione il nostro Comune per la destinazione del Fondo Sviluppo e Coesione”.

“In questo anno – conclude il vicesindaco Daniele Stacchietti – in cui abbiamo realizzato la progettazione preliminare e svolto l’attività burocratica ciò che più ha qualificato l’attività è stata la vicinanza del quartiere, delle associazioni e dei privati cittadini che su Villa Baruchello pongono particolare attenzione per il suo carattere speciale nel tessuto cittadino. Un progetto ricco di contenuti che vanta lo scopo di riqualificare una eccellenza del territorio e a tal proposito l’ attenzione degli uffici e dell’amministrazione tutta è massima. La messa in sicurezza della Villa è uno dei primi interventi che faremo e uno dei temi che stanno a cuore alla cittadinanza. Nel merito delle riqualificazioni sapremo di più una volta realizzati i progetti definitivi, in quell’occasione sarà nostra premura condividere i progetti con le forze politiche e la città tutta, nell’ottica della trasparenza e del coinvolgimento cittadino che ha sempre contraddistinto questa amministrazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X