facebook twitter rss

Fermo e Ansbach, sempre
più solido il legame tra le due città

FERMO - Nei giorni scorsi l’associazione fermana “Amici di Ansbach” ha fatto tappa in Germania in occasione dei mercatini
Print Friendly, PDF & Email

Trasferta in terra tedesca per l’associazione Amici di Ansbach, presieduta da Francesco Gismondi, che nei giorni scorsi, a ridosso della festa dell’Immacolata, ha visitato i mercatini di Natale e le città di Ansbach, Norimberga, Monaco, Rotheburg.

“Un momento con cui confermare, come avviene ormai da anni – rimarcano dall’amministrazione comunale di Fermo in una nota stampa – un legame solido fra le città di Fermo e Ansbach con delle iniziative ad hoc, testimoniando in questo modo la vicinanza fra le due comunità gemellate. Una trasferta cui hanno preso parte, nella quasi totalità, nuovi aderenti all’associazione che hanno voluto condividere lo spirito di amicizia fra le due città e che al loro ritorno hanno commentato che si è trattato di una bellissima esperienza e non di un semplice viaggio. Alcuni di loro sono stati anche accolti dalle famiglie tedesche dove hanno pernottato.

Associazione che ha avuto anche occasione di poter gettare le basi della prossima visita dei rappresentanti della città di Ansbach a Fermo in occasione dell’edizione 2020 di Tipicità insieme alla città francese di Anglais, ma anche dell’Oktoberfest di ottobre del prossimo anno, della trasferta a luglio ad Ansbach con le Fiat 500, senza dimenticare che il 2021 sarà l’anno del 15esimo anniversario del rapporto di collaborazione fra Fermo e Ansbach.

Francesco Gismondi sta anche pensando di invitare le due città amiche di Fermo anche per la terza edizione del Festival di danza del giugno del prossimo anno – anche questa un’opportunità per mantenere sempre vivo un dialogo proficuo fra le due città – ha detto – mentre in questi giorni si trova ad Ansbach a partecipare come invitato alla cerimonia pubblica della Laudazione, che lo stesso Gismondi ha ricevuto nel 2016 proprio per l’impegno volontaristico nel curare le relazioni culturali e di scambio fra le due comunità. Impegno profuso, come ha ricordato anche il sindaco Calcinaro ricevendolo nei giorni scorsi, anche a favore di situazioni di disagio sociale in città, in quanto l’associazione ha donato dei buoni spesa proprio per questa finalità”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X