facebook twitter rss

Amministrative a Fermo, Lucentini
non ha dubbi: “Il simbolo Lega ci sarà,
non esiste nascondersi dietro al civismo”

Fermo - Il leader provinciale della Lega: "Saremo presenti e protagonisti alle amministrative, siamo un punto di riferimento, presto guideremo la regione e torneremo al governo nazionale"
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

“Per le elezioni amministrative a Fermo il simbolo della Lega ci sarà, non ci sono dubbi”. Parola del commissario provinciale del Carroccio Mauro Lucentini. Il suo è un no categorico all’ipotesi che alcuni partiti possano rinunciare a presentarsi formalmente aderendo a movimenti civici. “Non esiste che si voti al capoluogo di provincia e la Lega, che a Fermo ha percentuali di consenso altissime, vada a nascondersi dietrlo liste civiche – puntualizza Lucentini – Noi ci saremo e questa è una certezza. Stiamo lavorando per definire dove saremo e con quali alleanze, questo lo vedremo da qui ai prossimi mesi. Sicuramente avremo donne ed uomini forti, punti di riferimento per la città. Non cerchiamo nomi altisonanti in cerca di accasamento. Riconosciamo la dinamicità delle liste civiche, ma la Lega gioca un ruolo centrale. Siamo i soli a poter garantire un collegamento con i superiori livelli di governo. Siamo convinti che saremo protagonisti tra pochi mesi in Regione e che torneremo molto presto anche al governo nazionale. Quindi il nostro ruolo, per garantire il collegamento con le istituzioni superiori, sarà fondamentale”.

Si dice sicuro, Lucentini, che la Lega possa giocare un ruolo da protagonista anche alle amministrative 2020. “In altri schieramenti si sentono nomi altisonanti da proporre come possibili candidature, sia per la città che per le regionali. Noi non vogliamo, nè a Fermo nè ad Ancona, disoccupati della politica che cercano accasamento in un partito in grado di garantire una probabile elezione.Magari c’è qualcuno pronto a candidarsi alle comunali solo per cercare un traino per conquistare maggiori consensi alle regionali. Noi puntiamo su chi vive il territorio. Cinque anni fa alle amministrative non eravamo presenti. Ora siamo pronti e ci saremo con la lista della Lega. Abbiamo un capogruppo, Gianluca Tulli, che sarà sicuramente della partita e sarà un punto di riferimento, ma con lui ci saranno molte altre figure autorevoli. Si stanno aggiungendo diversi nomi, è un gruppo qualitativamente elevato per professioni, rappresentanza territoriale e categorie lavorative”.

Uno sguardo, dal leader provinciale della Lega, anche alle regionali. “Aspettiamo la decisione dal tavolo nazionale tra Salvini Meloni e Berlusconi sul candidato governatore – conclude Mauro Lucentini – C’è stata una richiesta forte di Fratelli d’Italia per la presidenza, non so come finirà, ma siamo in fase di definizione. Non fisserei una scadenza alla fine dell’anno, ma al dopo elezioni dell’Emilia Romagna di fine gennaio. Il 23 dicembre saremo tutti ad Ancona alle 11.30 dove arriverà Matteo Salvini. Toccherà a lui dare delucidazioni sul percorso. Oggi la Lega nelle Marche è un partito tra il 36 ed il 38% dei consensi, questi gli ultimi risultati elettorali. La Lega è protagonista assoluta nel Fermano, con un 43% alle europee e vogliamo essere protagonisti anche in Regione. Non serve ora fare nomi sulle candidature, proporremo figure fortie credo si possa formare una coalizione in grado di guardare anche oltre al centrodestra classico”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X