facebook twitter rss

Sisma, la richiesta di Baldelli (FI):
“Le 90mila case inagibili
non siano conteggiate nel calcolo
Isee nemmeno nel 2020″

CAMERA - Il vicepresidente FI alla Camera si rivolge al governo: "Inserite nel decreto milleproroghe una riga per prolungare i termini di esclusione anche per il 2020"
Print Friendly, PDF & Email

“Dal 2020 i valori catastali di circa 90.000 case attualmente inagibili, solo del centro Italia, rischiano di essere conteggiati nel calcolo Isee. Ho invitato il governo ad esaminare la questione e ad affrontarla nel milleproroghe”. E’ quanto annuncia l’onorevole Simone Baldelli, vicepresidente FI alla Camera con un tweet. Baldelli ha affrontato la questione calcolo Isee sulle case inagibili, ieri alla Camera dei Deputati.

“Nel 2018 e 2019 sono stati esclusi dal calcolo Isee gli immobili inagibili a causa del sisma. Parliamo di circa 90mila edifici. Dunque volevo lasciare agli atti della seduta, con la speranza che il governo ne prenda atto, la richiesta di inserire una riga nel decreto milleproroghe per prolungare i termini di esclusione anche per il 2020. Altrimenti rischiamo di far perdere agevolazioni a tutta una quantità di persone a cui attribuiamo un valore catastale per immobili che sono effettivamente inagibili. evitiamo che si verifichi questo cortocircuito che metterebbe in difficoltà decine di migliaia di persone”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X