facebook twitter rss

Dal fiuto di Fancy e Grant
alle casse della malavita,
sequestri di droga e indagini della Finanza

DROGHE - Nel corso del 2019, le due unità cinofile, composte dai militari e dai cani antidroga, hanno contribuito al sequestro di circa 600 grammi di hashish, 300 grammi di marijuana e 30 grammi di cocaina, al controllo di oltre 400 persone e al ritiro di 30 patenti
Print Friendly, PDF & Email


Proseguono, senza sosta, le operazioni della Guardia di Finanza di Fermo dirette a prevenire e reprimere ogni fenomenologia illecita sul territorio provinciale, e finalizzata alla detenzione, al consumo ed al traffico di sostanze stupefacenti.
Tali attività, svolte quasi quotidianamente dai militari del Nucleo Mobile del Gruppo della Guardia di Finanza di Fermo, sono condotte anche avvalendosi dell’infallibile fiuto dei “finanzieri a quattro zampe” in forza al Reparto, Fancy e Grant, entrambi addestrati al rinvenimento delle diverse tipologie di sostanze stupefacenti. Si tratta, nel primo caso, di una femmina di pastore tedesco dell’età di 3 anni assegnata nel 2017, cui si è affiancato, l’anno successivo, un maschio di pastore tedesco sempre di 3 anni.

“Nel corso del 2019, le due unità cinofile, composte dai militari conduttori e dai loro “ausiliari”, i cani antidroga, hanno contribuito, con un assiduo e meticoloso servizio -spiegano dalla Guardia di Finanza di Fermo – alla scoperta ed al sequestro amministrativo di circa 600 grammi di hashish, 300 grammi di marijuana e 30 grammi di cocaina, al controllo di oltre 400 persone, di cui 190 segnalate in Prefettura, ed al ritiro di 30 patenti di guida”.

“Il cane antidroga – aggiungono le Fiamme gialle – è attratto dall’odore della sostanza stupefacente che riesce a percepire anche se abilmente occultata; l’animale fa di tutto per trovarla perché sa che, segnalandola al proprio conduttore, riceverà in cambio un manicotto di tessuto con cui giocare.
Nell’ambito dello specifico dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, gli interventi della Guardia di Finanza in tale delicato settore sono condotti secondo differenti modalità operative. Innumerevoli, infatti, sono le attività di prevenzione realizzate attraverso mirati controlli antidroga, programmati ed eseguiti soprattutto in prossimità dei luoghi di aggregazione giovanile come parchi, scuole, strutture ricettive e ricreative, scali ferroviari e dei trasporti pubblici.


Dell’impiego delle unità cinofile antidroga, le uniche a disposizione nel contesto fermano, si avvalgono anche le altre forze di polizia, sia nel corso dei servizi straordinari di controllo del territorio disposti dalla locale Questura, sia, all’occorrenza, per il compimento di singole attività svolte dalla Polizia di Stato e dall’Arma dei Carabinieri.
Inoltre, quest’anno Fancy e Grant si sono esibiti nelle scuole fermane in occasione del progetto nazionale ‘Educazione alla legalità economica’, originato dal Protocollo d’intesa stipulato tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca”.


“L’attività diretta a contrastare la particolare fenomenologia illegale dello spaccio, con tutti i suoi conseguenti effetti negativi sulla salute e l’incolumità delle persone, oltre che sull’ordine e la sicurezza pubblica, consente inoltre di svelare la realtà economica sottostante, altrettanto pericolosa, costituita dagli importanti patrimoni accumulati nel tempo dalle associazioni malavitose, frutto degli ingenti proventi illeciti realizzati col traffico di sostanze stupefacenti. In questo contesto si inseriscono le ulteriori investigazioni tipiche della missione del Corpo quale polizia economica finanziaria a tutela degli interessi statali che, traendo origine dai sequestri operati, si sviluppano attraverso mirati accertamenti patrimoniali volti alla ricostruzione della ricchezza occultata dai sodalizi criminali, all’individuazione delle varie forme di reinvestimento e di impiego di tali capitali per pervenire alla loro confisca in ristoro dei danni causati all’intera collettività”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X