facebook twitter rss

“Pista ciclabile? Ideale se collega
più Comuni, ostacolo
viabilità sul lungomare” il punto di Italia Viva

PORTO SAN GIORGIO - I renziani di Fermo-Porto San Giorgio: "Cambiare passo e recuperare il turismo che ha lasciato il nostro territorio, creare dei servizi aperti tutto l'anno come docce calde, spogliatogli e aree attrezzate per lo sport"
Print Friendly, PDF & Email

Il progetto del ponte sull’Ete

“Italia Viva Fermo – Porto San Giorgio osserva con attenzione il comitato per la pista ciclabile, sappiamo che l’amministrazione comunale ha dato incarico ad uno studio per creare un progetto di fattibilità e siamo in attesa dell’esito. Creare una sinergia tra comitato, amministrazione e cittadini coinvolgendoli come è stato fatto pochi giorni fa con un convegno è sicuramente il modo migliore per affrontare questa prima fase”. E’ quanto comunicano con una nota stampa i renziani in merito al dibattito che sta tenendo banco in città, da settimane.

“Una pista ciclabile che colleghi Marina Palmense grazie alla realizzazione del ponte ciclopedonale sopra al fiume Ete – si legge nella nota di Iv – che attraversi tutto il lungomare sangiorgese e, perché no anche Lido di Fermo, Casabianca e Porto Sant’Elpidio già provviste di ciclabile, sarebbe un progetto molto interessante e di possibile realizzazione, il problema se così lo vogliamo chiamare sarà la viabilità a senso unico del lungomare sangiorgese e questo va studiato bene.

Tutta la costa fermana dovrebbe essere collegata ed è giusto cambiare passo e recuperare il turismo che ha lasciato il nostro territorio per migrare in altre province, creare dei servizi aperti tutto l’anno come docce calde, spogliatogli e aree attrezzate per lo sport. Una sinergia tra i due Comuni porterà solo vantaggi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X