facebook twitter rss

“Arriva la Befana”, il volo
della ‘vecchietta’ torna
nel cuore di Porto San Giorgio

PORTO SAN GIORGIO - Il 6 gennaio, per il terzo anno consecutivo, l'evento più atteso di tutte le festività natalizie 2019-2020. Corteo volante della Befana tra spettacoli, gag, animazioni, musica e caramelle
Print Friendly, PDF & Email

‘Arriva la Befana’ è il titolo dell’evento-spettacolo voluto dal Comune di Porto San Giorgio e realizzato da Proscenio Teatro Ragazzi in occasione della festività della Befana 2020. Si terrà, infatti, lunedì 6 gennaio a Porto San Giorgio, per il terzo anno consecutivo, l’evento più atteso di tutte le festività natalizie 2019-2020, quello che i bambini temono e al contempo aspettano più di ogni altro, ovvero l’arrivo della Befana che, come recita il proverbio, chiuderà il lungo periodo di vacanza e di giochi.

“Il pubblico attende, come si faceva un tempo nelle case, l’arrivo della simpatica vecchietta, la casa prescelta per l’incontro – fanno sapere dall’organizzazione dell’evento in una nota stampa – è la piazza e i bambini che l’aspettano questa volta sono davvero tanti. La Befana, lo sanno tutti, il 6 gennaio ha tantissime cose da fare, inutile allora innervosirsi, meglio armarsi di pazienza e godersi la giornata. Ci saranno diversi amici che ci  aiuteranno ad ingannare il tempo, a partire dalle ore 16, nelle vie del centro, con spettacoli, gag, animazioni, musica e tanto altro. Grazie al loro aiuto le ore passeranno in fretta e alle ore 18 partirà da via Giordano Bruno il grande corteo della Befana. La simpatica vecchietta, grazie ad un braccio meccanico, volerà in aria con la sua immancabile scopa, seguita da un vero e proprio carro allegorico con annesso rumoroso gruppo di Befane che percorrerà le vie del centro fino a piazza della Stazione dove, come tradizione vuole, ci saranno caramelle per tutti. L’attesa, l’arrivo, il dono, la figura volante, la scopa, il cielo, a contrastare con la brutta vecchietta dal naso arcigno, una dualità che ha affascinato milioni di bambini e che  speriamo continui a farlo”.

E se è vero che l’Epifania tutte le feste se le porta via: “Staremo ad aspettare la simpatica vecchietta in quella casa più grande che è la piazza della città, insieme, grandi e piccoli – aggiungono gli organizzatori – come si faceva un tempo davanti al camino acceso nel bel mezzo del rigido inverno”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X