facebook twitter rss

Poderosa, contro Orzinuovi
missione da non fallire

SERIE A2 - Dopo il recente successo di Piacenza, sponda Assigeco, la compagine di coach Gennaro Di Carlo domani dovrà svolgere nel migliore dei modi la pratica salvezza, chiamata Agribertocchi, sul parquet del PalaSavelli
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – Una gara da non fallire. La XL Extralight si trova davanti al primo vero punto di svolta della stagione, e dopo il brillante successo di Piacenza affronta domani (ore 18, PalaSavelli) uno scontro diretto di capitale importanza.

L’Agribertocchi Orzinuovi, infatti, è sul fondo della classifica a quota 6 punti, 4 in meno della Poderosa. I conti sono presto fatti: una vittoria gialloblù spedirebbe i lombardi a -6, vincere almeno di 2 garantirebbe pure il vantaggio negli scontri diretti. Un solco importante che metterebbe la squadra di coach Di Carlo virtualmente al riparo da brutte sorprese almeno per quanto riguarda la retrocessione diretta.

Una sconfitta, al contrario, riaprirebbe tutti i giochi, con gli orceani, già ringalluzziti dal blitz a Forlì di domenica scorsa, che si ritroverebbero a -2 dai veregrensi e con il 2-0 negli scontri diretti.
Come detto, la Agribertocchi è tornata alla vittoria sette giorni fa dopo un digiuno che durava dal 30 ottobre scorso, quando il colpaccio contro Verona sembrava poter far spiccare il volo alla matricola lombarda.

E invece da allora, nonostante il cambio in panchina (è arrivato l’esperto coach Fabio Corbani) e qualche assestamento di roster le sconfitte consecutive sono state ben nove. Eppure la Poderosa ha visto sulla propria pelle come Orzinuovi sia squadra da non sottovalutare, avendo lasciato i due punti al PalaGeorge nel match di andata. L’arrivo della guardia ex Cagliari Anthony Miles (29,5 punti nelle prime due gare in biancoblù) ha dato un nuovo punto di riferimento offensivo ai suoi, ma occhio anche al re dei rimbalzi del campionato, Christian Mekowulu, che alle 12,1 carambole tirate giù a partita aggiunge anche 14,5 punti. Stanno però disputando un grande campionato anche il regista Stefano Bossi (13,2 punti, 4,3 rimbalzi, 6,1 assist) e l’ex gialloblu Matteo Negri (12,6 punti e 3,1 rimbalzi). A completare le rotazioni di coach Corbani sono il tiratore Salvatore Parrillo (8,9 punti con il 44% da 3), l’altro nuovo arrivo Giovanni Carenza (5,5 punti e 3,5 rimbalzi in quattro partite per l’ex Rieti), il pivot di scorta Lorenzo Galmarini (5,3 punti e 3,6 rimbalzi a sera) e la guardia Giacomo Siberna (3,6 punti a partita), unico reduce dalla promozione dalla B di sei mesi fa.

La Poderosa dovrebbe essere al completo, con la speranza di poter finalmente vedere Cortese all’opera dopo i problemi che lo hanno frenato fino a questo momento. Ci sarà anche Miani, fermatosi ieri in via precauzionale per un piccolo fastidio a un ginocchio ma arruolabile per la gara di domani. I precedenti tra le due squadre sono in perfetto equilibrio sul 2-2, con l’unico precedente al PalaSavelli vinto dalla Poderosa nel 2017, anno di esordio in A2 per entrambe le formazioni.

 

Articolo correlato: 

Per Di Carlo buona la prima: la Poderosa espugna Piacenza


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X