facebook twitter rss

Addio a Mauro Appolloni,
storico comandante della polizia locale

SANT'ELPIDIO A MARE - Malato da tempo, si è spento a 73 anni; fino al 2008 aveva guidato il corpo dei vigili di Sant'Elpidio a Mare
Print Friendly, PDF & Email

Si è spento alle prime luci dell’alba, fiaccato da una lunga malattia, Mauro Appolloni. Aveva 73 anni ed è stato per lungo tempo comandante della polizia municipale di Sant’Elpidio a Mare. Una vita con la divisa dei vigili elpidiensi, indossata fino alla fine del 2008, quando aveva potuto festeggiare la meritata pensione. Un volto amichevole ed apprezzato da tutti, in paese, per la professionalità e disponibilità con cui ha sempre svolto il suo servizio, ma anche per la partecipazione attiva alla vita associativa elpidiense.

Tanti gli amici e conoscenti che da stamattina, quando si è diffusa la notizia della sua morte, si sono recati alla camera mortuaria dell’ospedale di Sant’Elpidio a Mare per manifestare vicinanza al figlio Giuseppe ed agli altri famigliari. I funerali saranno celebrati nel primo pomeriggio di martedì alla perinsigne Collegiata. Numerose le associazioni che hanno espresso il loro cordoglio, dall’Ente Contesa alla locale sezione Avis.

“I miei ricordi del comandante Appolloni iniziano quando ero un bambino e seguivo mio padre in Comune – il ricordo del sindaco Alessio Terrenzi – Lo ricordo poi nei miei primi anni in amministrazione, quando ero consigliere comunale, poi assessore e lui era agli ultimi anni della sua attività professionale prima del congedo. E’ stato un punto di riferimento sicuro ed affidabile per tutti i cittadini, che spesso si affidavano a lui per questioni che andavano oltre le competenze della polizia municipale. Essendo elpidiense, conosceva perfettamente il territorio e la sua popolazione e svolgeva il suo servizio con un attaccamento particolare che è stato un esempio anche per chi gli è succeduto alla guida del corpo, da Eduardo Scolpito a Stefano Mollica, fino all’attuale comandante Stefano Tofoni”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X