facebook twitter rss

L’Elpidiense dell’anno premia i giovani: vince Alessandra Orsili, gremito il teatro Cicconi

SANT'ELPIDIO A MARE - La diciottenne cestista insignita per il doppio titolo europei Under 18 ed Under 20; premio per l'impegno culturale al padre del Jazz festival Andolfi
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Mai, in oltre 30 anni di storia, la statuetta di Sant’Elpidio a cavallo era finita in mani così giovani. Ma le imprese cestistiche di Alessandra Orsili hanno pienamente meritato questo primato. E’ la diciottenne playmaker della Le Mura Lucca e della Nazionale di basket l’Elpidiense dell’anno 2019. Un riconoscimento all’estate indimenticabile della ragazza, doppia medaglia d’oro, prima agli Europei under 18, poi a quelli under 20 in maglia azzurra.

E’ piaciuta, la formula pomeridiana, novità assoluta della manifestazione promossa da Amministrazione comunale ed Ente Contesa per celebrare le eccellenze cittadine. Gremito il teatro Cicconi, sia in platea che in galleria, nel pomeriggio dell’Epifania, per applaudire i vincitori ed i benemeriti dell’ultimo anno. A presentare questa edizione Mery Pieragostini. In platea la giunta al completo, buona parte del Consiglio comunale, il consigliere regionale Francesco Giacinti, il comandante della locale stazione dei carabinieri Massimiliano Carrino. In apertura, ricordato con un minuto di silenzio Mauro Appolloni, storico comandante della polizia municipale, venuto a mancare domenica mattina.

Introducendo la kermesse, la presidente dell’Ente Contesa Alessandra Gramigna ha stilato un bilancio del suo triennio alla guida della rievocazione storica cittadina, sottolineando “l’obiettivo perseguito in questi anni di guardare al presente e al futuro, senza nostalgie del passato. Credo, numeri alla mano, di essere riuscita in questo traguardo, vista la costante crescita delle manifestazioni di punta. C’è ancora molto da fare, ma veniamo da un triennio significativo, che ha visto anche la sistemazione definitiva delle diatribe interne”.

Il sindaco Alessio Terrenzi ha definito l’Elpidiense dell’anno come “uno degli appuntamenti più attesi da tutta la collettività. E’ importante dare spazio e merito a chi si è distinto positivamente, tanto da essere d’esempio a tutta la collettività elpidiense.  La nostra è una città molto vivace sia dal punto di vista imprenditoriale che nel sociale così come nello sport. Tante sono le associazioni che operano nei vari settori, tanti i risultati raggiunti, tanti gli esempi positivi che arrivano da adulti e giovani. Sono orgoglioso di rappresentare una collettività così ben strutturata, sempre disposta a collaborare per l’ottenimento di risultati importanti. Il 2019 è stato l’anno dell’apertura della casa di riposo, un vero gioiello per Sant’Elpidio a Mare. Abbiamo raggiunto risultati importanti, fondamentale è la collaborazione: con le associazioni, con gli uffici, tra le persone. Mi auguro che tale spirito, quindi, prosegua anche in futuro. Colgo l’occasione per ringraziare gli ex assessori Berdini e Torresi ed augurare buon lavoro ai nuovi, Norberto Clementi e Giulia Ciarapica”.

Poi via alla carrellata di attestati di benemerenza, anche questi nel segno dei giovani. Premiati la classe 5a A della scuola primaria Mazzoni per il premio ricevuto a Giallo Carta, e Francesco Marziali, che si è aggiudicato il prestigioso premio Ugo Fano giovani, assegnato dal Cnr e dall’Istituto italiano di fisica nucleare. Premi per i 50 anni di attività alla bottega Iolanda di Bivio Cascinare ed al calzaturificio RMB di Luigi Renzi&C. Sul palco Andrea Catalini, videomaker che ha realizzato un filmato per la Ferrari, ed a Marco Romagnoli, autore del libro Correre. In campo sportivo, attestati all’associazione Freely sport di calcio a 5 ed ai giovani Carlo Macerata, Riccardo Toci, Edoardo Niccià, Cristian Vallasciani, Riccardo Verdecchia, Alice Scalella per i risultati nella pallanuoto. Sul palco anche il presidente del Vespa Club di Sant’Elpidio a Mare Stefano Rogani, celebrato per l’impegno aggregativo e la promozione della città svolta dall’associazione. Premio don Aldo Baldassarri per lo sport ad Edvige Della Valle, campionessa italiana di carabina da 100 metri,  premio Luigi Cicconi per l’impegno in campo culturale ad Alessandro Andolfi, per i 20 del Sant’Elpidio jazz festival e premio imprenditoria all’ing. Enzo Benigni. Giovanni Martinelli è intervenuto con una lectio dedicata al teatro Cicconi. Irresistibili gli sketch comici affidati a Piero Massimo Macchini.

In chiusura, il momento più atteso, con l’annuncio di Alessandra Orsili, Elpidiense dell’anno. “Sono molto felice di ricevere questo premio – le sue parole sul palco del teatro cittadino – Vincere qualcosa è sempre una soddisfazione, ma non è un punto di arrivo, perchè bisogna sempre proseguire e superarsi, puntare a nuovi obiettivi. Fino a qualche tempo fa, quando mi intervistavano, dicevo di abitare vicino a Porto Sant’Elpidio. Ora non manco mai di sottolineare con orgoglio la mia provenienza. Mi sono avvicinata al basket perchè giocava mia sorella. Quest’anno mi sono trasferita, devo completare anche le scuole superiori. Non è facile, ma è questa la vita che ho scelto e sono fiera del mio percorso. Non so quale sarà il mio futuro, penso al presente e sono pronta a godermi tutto quello che arriverà”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X