fbpx
facebook twitter rss

Accoglienza migranti: prosegue il progetto per 37 persone a Porto Sant’Elpidio

PORTO SANT'ELPIDIO - Si rinnova per un semestre il progetto Nuovi inizi, che interessa richiedenti asilo e vittime di tratta, da luglio la gara per l'appalto triennale
Print Friendly, PDF & Email

Si rinnova a Porto Sant’Elpidio il progetto di accoglienza per migranti titolari di protezione internazionale e minori non accompagnati. Il progetto Nuovi inizi, scaduto alla fine del 2019, è stato prorogato per una durata di 6 mesi, cui seguirà, l’estate prossima, una nuova gara d’appalto per l’affidamento del servizio, che si concluderà al termine del 2022. Fino a giugno continuerà quindi la gestione affidata alla cooperativa Nuova ricerca Agenzia Res e alla onlus On the road, che riguarda complessivamente 37 utenti. Non ci sono costi per le casse comunali, i fondi sono erogati dal Ministero dell’interno, che stanzierà per il primo semestre 2020 una somma di 290.000 euro. Il Comune ha dato nei giorni scorsi disponibilità a continuare ad ospitare il servizio. Dal Viminale è arrivato, poco prima di Natale, il finanziamento semestale delle attività in tutto il territorio nazionale, in attesa che si definiscano i nuovi programmi per il prossimo triennio.

Il progetto Nuovi inizi rientra nella rete nazionale Sipromi, nuova denominazione dell’ex Sprar. Con le 37 persone accolte è il più numeroso tra i 7 attivi nel Fermano, che coinvolgono complessivamente 165 persone. Attivato nel 2017, è stato indicato tra quelli meritevoli di conferma anche per il prossimo triennio. Ha la particolarità di essere uno dei tre servizi sperimentali a livello nazionale per le vittime di tratta. Si pone l’obiettivo di realizzare programmi individualizzati di integrazione, attivare servizi di accoglienza e tutela degli ospiti, realizzare attività aggregative, ma anche di orientamento, qualificazione professionale, nell’ottica di promuovere l’inserimento lavorativo ed il reperimento di soluzioni abitative.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X